Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, le ultime notizie di oggi. Usa, via libera definitivo dell’Fda al vaccino Pfizer

Immagine di copertina

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Anche questa settimana tutta l’Italia resta in zona bianca, nonostante il peggioramento dei dati relativi ai ricoveri in alcune regioni come la Sicilia e la Sardegna. Prosegue intanto la campagna di vaccinazione anti-Covid: oltre il 67% della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale (qui i dati in tempo reale), mentre continua il dibattito sull’obbligatorietà del Green pass. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, lunedì 23 agosto 2021.

COVID, LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA

Ore 18,30 – Usa, via libero definitivo Fda a vaccino Pfizer – La Food and Drug Administration statunitense ha approvato in via definitiva il vaccino anti-Covid prodotto da Pfizer/BioNTech. Fino ad ora, infatti, il vaccino era stato somministrato grazie a un’autorizzazione d’emergenza.

Ore 17,20 – Il bollettino di oggi – In Italia oggi, lunedì 23 agosto 2021, sono stati registrati 4.168 nuovi casi di Covid-19 e 44 decessi di persone contagiate dal virus. Ieri erano stati segnalati 5.923 nuovi contagi e 23 morti. I dati sui nuovi contagi si basano su 101.341 tamponi effettuati (ieri erano stati 175.539): il tasso di positività è al 4,1 per cento, in aumento rispetto al 3,4% di ieri. Come di consueto, i dati sono diffusi dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore della Sanità sulla base delle cifre fornite dalle Regioni. Le persone attualmente positive al Covid in Italia sono 135.555 (+617). Le persone ricoverate in terapia intensiva col virus sono 485 (+13). I ricoveri ordinari in ospedale, invece, sono in totale 3.928 (+161). Dall’inizio della pandemia si contano 4.488.779 contagi nel nostro Paese. Il bilancio complessivo delle vittime ammonta a 128.795 persone, mentre i guariti fin qui sono stati 4.224.429 (+3.505). Il bollettino.

Ore 16,30 – Crisanti: “Terza dose? Da Israele risposte se serve davvero” – “L’esigenza della terza dose deriva dal fatto che molte persone fragili e gli anziani si ammalano nonostante le due dosi di vaccino e si ammalano anche gravemente. Ad oggi sappiamo perché accade, se è l’immunità della vaccinazione che sta perdendo effetto o la colpa è delle nuove varianti resistenti al vaccino. L’esperienza di Israele ce lo dirà e vedremo se la terza, la quarta o la quinta dose di vaccino servono davvero o il loro effetto è limitato”. Lo ha dichiarato a Timeline, su SkyTg24, Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova.

Ore 15.30 – Lo studio: anticorpi meno efficaci su varianti Alfa e Delta – Le nuove varianti del SARS-CoV-2 Alfa, Beta, Gamma e Delta, stanno aumentando la preoccupazione per l’efficienza degli anticorpi neutralizzanti (NAb) prodotti dall’infezione originaria di coronavirus (wild-type) e pongono dubbi sull’efficacia dei vaccini sviluppati per contrastarla. Uno studio svedese che ha coinvolto diversi enti di ricerca e università, tra cui il Karokinka Institutet di Stoccolma, ha individuato una ridotta capacità degli anticorpi di neutralizzare i ceppi Beta e Gamma, ma non i ceppi Alfa e Delta a seguito sia dell’infezione che di tre diversi vaccini. I risultati sono stati pubblicati in preprint su MedRXiV. Lo studio COMMUNITY (COVID-19 Biomarker and Immunity) ha indagato le risposte sul sistema immunitario all’infezione e alla vaccinazione da Covid-19.

Ore 15.00 – Presidi: “Troppe confusioni e incertezze su avvio scuola” – “Manca ormai una settimana all’avvio nel nuovo anno scolastico, 2021/22, ma la confusione e le incertezze su come avverrà la ripresa regnano sovrane sia tra i politici sia tra gli amministratori. Ascoltiamo e leggiamo che l’a.s.ripartirà il 13 settembre, almeno nel Lazio, purtroppo ignorando che sarà l’attività didattica a riprendere il 13 mentre l’intera organizzazione scuola, quella che permetterà il ritorno alla didattica dei ragazzi anche se ancora non abbiamo certezze in quale modo, inizia il primo settembre e in alcuni casi anche oggi con gli esami per il recupero dei debiti scolastici degli alunni”. Lo dichiara all’Ansa Mario Rusconi, presidente dell’ANP-Roma. “Mi riferisco, quando parlo del primo settembre, in particolare alla impostazione e all’organizzazione della scuola che la rende pronta per il 13 settembre e che comprende ad esempio: la programmazione della didattica e quella della progettazione, la pianificazione delle diverse attività che i docenti svolgeranno durante l’anno scolastico, l’impostazione degli uffici amministrativi poiché ogni anno il turnover del personale è molto elevato, l’allestimento delle aule e degli spazi comuni compreso le mense, la preparazione degli orari delle lezioni per insegnanti e alunni, la formazione delle classi”. Rusconi aggiunge: “Sul green pass ancora non vi è una direttiva adeguata alle scuole per le quali è impensabile il controllo quotidiano del GP all”ingresso dei docenti, sarebbe sufficiente che la Regione comunicasse i dati del personale che non ha il GP, previo invio dei nominativo da parte delle scuole.”

Ore 14.25 – Scuola, Fdi: “Su decisioni ministro aspetta suono campanella” – “In previsione della riaperture delle scuole, dal Cts arriva l’input di mantenere in aula la distanza di un metro tra un allievo e l’altro, qualora logisticamente possibile. Ci spieghi, il ministro Bianchi come intende gestire tale raccomandazione, visto che in questi mesi non si è fatto nulla sull’edilizia scolastica e la ricerca di ulteriori spazi. E ci spieghi inoltre come intende gestire il controllo dei green pass del personale scolastico, compito ancora più gravoso per tutti gli istituti con più plessi. Nessuna indicazione chiara hanno ricevuto i Dirigenti Scolastici, che tra pochi giorni avranno tutta la responsabilità di gestire questo servizio, che peraltro minaccia di allungare i tempi di inizio lezioni. Sempre dal ministro, ci si aspetta chiarezza su come intende muoversi sul settore trasporti pubblici, che sappiamo bene essere ‘tarati’ sull’ 80% della capienza ma solo in caso di zona bianca, e con i contagi in aumento è facile prevedere il cambio di colorazione già da settembre/ottobre, il che significa minore capienza a bordo dei mezzi e, dunque, un possibile ritorno ai doppi turni scolastici per gli studenti. E se magari il ministero predisponesse tamponi salivari a studenti, docenti e operatori scolastici per monitorare possibili contagi farebbe necessaria prevenzione. Bianchi aspetterà il suono della campanella per decidere su tutto questo?”. Lo dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Ella Bucalo e Paola Frassinetti, rispettivamente responsabili del dipartimento Scuola e Istruzione.

Ore 12.30 – Taiwan, al via campagna con vaccino autoprodotto – La presidente taiwanese Tsai Ing-wen ha ricevuto oggi la prima dose del vaccino contro il coronavirus prodotto nel Paese lanciando così ufficialmente la campagna di immunizzazione. Lo riporta il Guardian, citato dall’Ansa.  Il farmaco, prodotto da Medigen Vaccine Biologics Corp, ha ricevuto un’approvazione di emergenza dall’ente regolatore a luglio che ha suscitato una forte opposizione da parte della comunità medica e scientifica di Taiwan poiché è arrivata prima che fossero disponibili gli studi su larga scala e a lungo termine che vengono generalmente utilizzati per approvare i vaccini. l’Authority si è limitata a confrontare il livello di anticorpi generati dal vaccino Medigencon quelli prodotti da AstraZeneca. Al momento il 40% della popolazione di 23 milioni di Taiwan ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid. Un grande salto da maggio, quando meno del 5% della popolazione era stata immunizzata. La politica è di dare la priorità alle prime dose e somministrare la seconda solo alle categorie più a rischio come gli operatori sanitari.

Ore 11.35 – Scuola, il ministro Bianchi: “Insegnanti e operatori senza green pass saranno sospesi” – Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha annunciato che, in vista della ripartenza dell’anno scolastico, per insegnanti e altri operatori scolastici senza green pass si procederà con la sospensione. Il ministro lo ha dichiarato ai giornalisti a margine di un convegno al Meeting di Rimini organizzato dal movimento cattolico Comunione e Liberazione. Bianchi ha aggiunto che “c’è il massimo impegno per il ritorno a scuola in presenza”. Qui la notizia completa.

Ore 11.15 – In Afghanistan “situazione drammatica”: incognita talebani sui vaccini – La pandemia nel Paese è una tragedia nascosta: non esistono vere terapie intensive, si fa fatica a reperire materiale medico, non si eseguono tamponi. La campagna vaccinale – praticamente già paralizzata – rischia di bloccarsi con il ritorno al potere dei miliziani, storicamente avversi alle vaccinazioni.

Ore 9.30 – Di Maio: “Impegno Italia per equa distribuzione vaccini” – “L’Italia ha contribuito al suo impegno per l’equa distribuzione dei vaccini, la Covax Facility, con oltre 385 milioni di euro. Doneremo 15 milioni di dosi per i Paesi più poveri entro il 2021 e, nelle ultime settimane, abbiamo facilitato donazioni di dosi a favore di Paesi bisognosi del vaccino come Libia, Yemen, Albania, Libano, Kosovo e Indonesia. Questo, nella consapevolezza che, in assenza di una copertura vaccinale ampia e sincronizzata tra le varie aree del pianeta, il rischio che il virus continui a mutare e a ripresentarsi rimane altissimo”. Lo ha detto, ieri, collegato con il Meeting di Rimini, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Ore 8.00 – Sileri: “Con l’immunità di gregge bassa valutiamo l’obbligo” – Lo ha ipotizzato il sottosegretario alla Salute. L’obbligo potrebbe riguardare solo alcune fasce d’età: “Andrei a proteggere chi ha più di 40 anni: non possiamo continuare a rallentare il lavoro ordinario degli ospedali”, ha affermato ancora.

Ore 07.00 – Sicilia, restrizioni in 55 comuni, due in zona arancione – Il governatore della Sicilia Nello Musumeci ha disposto, attraverso un’ordinanza, restrizioni per 55 comuni dell’isola in cui l’incidenza dei contagi nei giorni tra il 13 e il 19 agosto ha superato i 150 casi per 100mila abitanti. Si tratta di comuni in cui la percentuale di vaccinati è inferiore al 60 per cento. L’ordinanza di Musumeci prescrive l’utilizzo delle mascherine all’aperto nei contesti in cui sono presenti molte persone, nonché misure anti-contagio per gli eventi privati, come l’obbligo di tampone nelle 48 ore precedenti. Due comuni, Barrafranca e Niscemi, entrano invece in zona arancione.

COVID, COSA È SUCCESSO IERI

Ieri 5.923 nuovi casi e 23 morti: il bollettino del 22 agosto 2021 – In Italia ieri, domenica 22 agosto 2021, sono stati registrati 5.923 nuovi casi di Covid-19 e 23 decessi di persone contagiate dal virus. (Qui i dati completi)

Calabria, focolaio nel Reggino: comune dichiarato zona rossa – Il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha firmato un’ordinanza con cui dispone l’istituzione della “zona rossa” nel comune di Sant’Agata del Bianco, in provincia di Reggio Calabria, dove si è sviluppato un focolaio di Covid. Le relative misure di contenimento saranno in vigore per 10 giorni, fino a tutto il 31 agosto.

Il ministro Bianchi: “Sul Green Pass le scuole non saranno lasciate sole” – Il Green Pass “è uno strumento a tutela di tutti, soprattutto dei più fragili e le scuole non saranno lasciate sole nella gestione dei controlli”. Lo dice in un’intervista al Sole 24 Ore il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. “Dall’inizio del mio mandato ho investito 2 miliardi per la ripartenza e abbiamo già immesso in ruolo 50mila insegnanti, ben più del doppio di quanto attuato negli anni passati”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Cronaca / Papa Francesco: “La violenza sulle donne è una piaga aperta, dappertutto”
Cronaca / Regeni, il procuratore Pignatone: “Giulio torturato per una settimana. Collaborazione con Egitto altalenante”
Cronaca / Decreto green pass: via le sanzioni per chi va a lavoro senza. Novità anche per cinema e teatri
Cronaca / 3.377 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1%
Cronaca / Papa Francesco: “Alcuni mi volevano morto, preparavano il conclave”
Cronaca / “Il Green pass rende liberi”, preside di Ferrara rievoca Auschwitz: sospeso dal servizio
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”