Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:17
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, le ultime notizie di oggi dall’Italia e dal mondo. Governo verso proroga stato di emergenza fino a dicembre. Speranza: scaricati finora 36 mln di Green pass

Immagine di copertina

COVID, LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI DALL’ITALIA E DAL MONDO

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Cresce la preoccupazione per la variante Delta, e in tutta Europa si continua a discutere di misure più rigide sull’utilizzo del Green pass per contenerla. In Italia intanto sono state superate le 60 milioni di dosi somministrate di vaccino [qui i dati aggiornati in tempo reale]. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, martedì luglio 2021, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE

Ore 21.00 – Boom di contagi a Roma: 557 nuovi casi ma pochi ricoveri – Aumentano i casi di positivi al Covid nella capitale dove oggi si sono registrati 557 nuovi casi, un numero quasi quintuplicato rispetto all’11 luglio, il giorno della finale degli Europei cui sono seguiti i festeggiamenti per la vittoria degli Azzurri contro l’Inghilterra, quando i nuovi contagi in città erano arrivati a quota 122. Ad una settimana dalla finale di Euro 2020, dopo i festeggiamenti di via del Corso e a Piazza Venezia con il pullman scoperto della nazionale a sfilare per la capitale, i casi a Roma erano già più che raddoppiati, arrivando domenica 18 luglio a 303 nuovi positivi. Ancora stabili però i dati sulla pressione ospedaliera: prendendo ad esame l’Istituto di malattie infettive Lazzaro Spallanzani, l’11 luglio in terapia intensiva erano ricoverati 4 pazienti su un totale di 31 positivi ricoverati per Covid nella struttura ospedaliera. Oggi allo Spallanzani i ricoverati in terapia intensiva positivi al Covid sono 5 e 37 i positivi in area medica. (Qui la notizia completa)

Ore 20.00 – Governo verso proroga stato di emergenza fino a dicembre – Il Governo sta lavorando per varare nei prossimi giorni in Consiglio dei Ministri un decreto legge che conterrà le modalità di utilizzo del Green pass, i nuovi criteri per definire i colori delle Regioni e la proroga dello stato di emergenza, possibile addirittura fino a fine dicembre. È quanto emerge dalla riunione preliminare al Consiglio dei Ministri, tenuta in serata a Palazzo Chigi. Secondo le ultime informazioni, sia la Cabina di regia che il CdM sul nuovo decreto legge Covid dovrebbero tenersi giovedì, 22 luglio. L’ipotesi iniziale era convocare il Consiglio dei Ministri per domani, mercoledì 21 luglio, ma le interlocuzioni e il lavoro sul nuovo decreto sarebbero ancora in corso, dunque viene considerato più probabile che entrambe le riunioni si svolgano il giorno successivo. Ad ogni modo, il decreto non dovrebbe contenere alcuna norma per quanto riguarda l’obbligo vaccinale per gli insegnanti né per le manifestazioni sportive. In merito alla proroga dello stato di emergenza invece, il Governo terrà in considerazione sia la situazione epidemiologica, sia appuntamenti già in programma come le prossime elezioni amministrative. Attualmente, lo stato d’emergenza scadrà il 31 luglio e la proroga dovrà essere disposta da un apposito decreto. Il provvedimento contenente i nuovi parametri di rischio per le Regioni e la disciplina del Green pass non dovrebbe per ora riguardare né la scuola, né le manifestazioni legate allo sport. Non sarà dunque il Consiglio dei Ministri previsto tra domani e giovedì a valutare l’eventuale obbligo di vaccinazione per i docenti né le altre disposizioni per la ripresa dell’attività scolastica e sportiva.

Ore 18.55 – Oggi 3.558 nuovi casi e 10 morti: il bollettino del 20 luglio – In Italia oggi, martedì 20 luglio 2021, si registrano 3.558 nuovi casi e 10 morti per Covid. Ieri c’erano stati 2.072 nuovi casi e 7 morti. In totale sono stati effettuati 218.705 tamponi, ieri 89.089. Il tasso di positività si attesta all’1,6 per cento, in discesa rispetto al 2,2 per cento di ieri. (Qui il bollettino completo).

Ore 18.30 – Usa, funzionario della Casa bianca positivo: nessun contatto con Biden – Il funzionario della Casa Bianca risultato positivo al Covid non ha avuto contatti recenti con il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden. Lo riferiscono fonti dell’amministrazione, citate dai media statunitensi.

Ore 18.00 – Governo valuta proroga dello stato di emergenza fino a ottobre – Il Governo potrebbe prorogare fino a ottobre lo stato di emergenza che scadrà a fine mese. È quanto apprende l’Ansa da fonti dell’esecutivo, secondo cui nessuna decisione è stata ancora presa.

Ore 17.45 – Regno Unito, 96 morti in 24 ore: mai così tanti da marzo – Nelle ultime 24 ore, nel Regno Unito sono stati registrati 96 morti per Covid: il numero più alto dal 24 marzo scorso. Sempre nelle ultime 24 ore, i nuovi casi rilevati sono stati 46.558. Il totale dei decessi dall’inizio della pandemia è pari a 128.823. Ieri le autorità britanniche hanno dato il via al “Freedom day” per la sola Inghilterra, dove sono state revocate quasi tutte le ultime restrizioni anti-Covid. Da settimane i contagi continuano a crescere nel Paese per via della variante Delta.

Ore 17.30 – Speranza: scaricati finora 36 mln di Green pass – Ad oggi sono oltre 36 i Green pass scaricati in Italia. L’ha annunciato oggi il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo all’evento web “Quale riforma per gli anziani non autosufficienti e le loro famiglie”, organizzato da Cittadinazattiva e dal Forum Disuguaglianze e diversità. “Stamattina alle 7 erano stati scaricati nel nostro Paese oltre 36 milioni di certificati verdi digitali”, ha detto Speranza. “Questo mostra che, attraverso le nuove tecnologie, abbiamo una potenzialità di relazione diretta con i cittadini che è straordinaria e che dovremmo cercare di mettere a servizio dei cittadini stessi”. Secondo il ministro, “il vaccino è essenziale anche sotto i 40 anni”. “I nostri scienziati lo raccomandano fortemente anche sotto i 40 anni nelle fasce autorizzate dalle agenzie regolatorie”.

Ore 17.15 – Usa, positivi un funzionario della Casa Bianca e un membro dello staff di Nancy Pelosi – Un funzionario della Casa Bianca e un membro dello staff della speaker della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, sono risultati positivi alla Covid-19. La notizia è stata riporta da Axios, che in proposito cita varie fonti, secondo cui il componente della squadra di Pelosi ha scortato la delegazione dei democratici del Texas “fuggiti” dallo stato per evitare il voto su una nuova legge che limita i diritti di voto. Secondo Axios sia il funzionario della Casa Bianca sia il membro dello staff di Pelosi erano vaccinati.

Ore 17.00 – Speranza: numeri dell’epidemia in crescita – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha dichiarato che i contagi da Covid-19 in Italia “sono in crescita”. “L’epidemia è ancora il nostro presente, non possiamo pensarla al passato”, ha detto il ministro intervenendo all’evento “Quale riforma per gli anziani non autosufficienti e le loro famiglie?”, organizzato da Cittadinanzattiva e dal Forum Disuguaglianze e Diversità. “I numeri di questi giorni sono in crescita e segnalano che siamo ancor dentro questo slot: la sfida dell’epidemia è quella che dobbiamo affrontare in questo momento”. “Le riaperture fatte fino a questo momento sono state il frutto di un campagna di vaccinazione che è patrimonio del Paese e dobbiamo insistere su di essa con energia e determinazione”, ha aggiunto Speranza. ”La presenza dei vaccini ci consente di programmare il nostro futuro”.

Ore 16.30 – Ema avvia procedura di valutazione del vaccino di Sanofi – L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha avviato la valutazione del vaccino anti-Covid sviluppato dalla casa farmaceutica Sanofi.  “Il comitato per i medicinali umani dell’Ema ha avviato una revisione continua di Vidprevtyn, il vaccino contro il Covid-19 sviluppato da Sanofi Pasteur”, si legge in una nota divulgata oggi dall’autorità europea. La decisione di avviare il processo di valutazione del vaccino “si basa sui risultati preliminari degli studi di laboratorio (dati non clinici) e dei primi studi clinici negli adulti, i quali suggeriscono che il vaccino innesca la produzione di anticorpi che colpiscono SARS-CoV-2, il virus che causa la Covid-19, e può aiutare a proteggere dalla malattia”. La fase di revisione “continuerà fino a quando non saranno disponibili prove sufficienti per una domanda formale di autorizzazione all’immissione in commercio”.

Ore 16.00 – Francia: 18mila casi in 24 ore – In Francia sono stati registrati 18mila nuovi casi di Covid-19, un record mai visto prima. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Olivier Veran, che ha parlato di un’impennata “mai vista” attribuita alla diffusione della variante Delta. La settimana scorsa, in Francia, si contavano meno di 7.000 casi. “Questo equivale a un aumento della circolazione del virus nell’ordine del 150 per cento in una settimana: non abbiamo mai visto una cosa del genere, né con il ceppo storico del Covid né con la variante inglese, né con quella sudafricana né brasiliana”, ha detto Veran durante il suo intervento all’Assemblea Nazionale.

Ore 15.30 – Tokyo 2020, Giappone non esclude a priori l’ipotesi della cancellazione – Il presidente del Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo 2020, Toshiro Muto, non ha escluso – nonostante l’ipotesi resti molto remota – una possibile cancellazione dei Giochi a fronte di un incremento dei casi da Covid-19 e di nuovi focolai nel villaggio olimpico. “Non possiamo prevedere cosa accadrà in termini di contagi”, ha dichiarato oggi Muto nel corso di una conferenza stampa organizzata a tre giorni dalla cerimonia inaugurale. “Potrebbero sia aumentare che diminuire e penseremo a cosa fare quando si presenterà il problema”. “Continueremo a discuterne se ci sarà un aumento dei casi”, ha aggiunto il presidente del Comitato organizzatore dei Giochi. “Abbiamo avuto un meeting a cinque l’altro giorno in cui è stato detto che continueremo a monitorare la situazione e abbiamo convenuto che decideremo sulla base dell’andamento della pandemia”, ha osservato il funzionario, riferendosi a un incontro tra il Comitato organizzatore, il municipio di Tokyo, il governo giapponese, il Cio e il Comitato paralimpico. “A questo punto possiamo dire che se l’infezione si dovesse diffondere dovremmo consultarci: avremmo un altro vertice a cinque”.

Ore 15.00 – Icn: 200 operatori sanitari morti al giorno in tutto il mondo – Decine di milioni di operatori sanitari in tutto il mondo non hanno ancora ricevuto il vaccino anti-Covid e continuano a morire al ritmo di circa 200 al giorno. La denuncia arriva dall’International Council of Nurses, che rappresenta 27 milioni di operatori sanitari a livello globale. “Se ogni giorno cadesse un aereo con 200 persone a bordo ci sarebbero indagini immediate”, ha sottolineato alla Bbc, Howard Catton, direttore dell’organizzazione internazionale. “Abbiamo infermiere e altri operatori che sanno di essere ad alto rischio, sanno che esiste un modo per proteggerli e che persone che sono molto meno vulnerabili in altri Paesi stanno ricevendo quella protezione eppure sono stati lasciati indietro”.

Ore 14.30 – Israele, oggi 1.327 contagi: mai così tanti in 4 mesi – Le autorità sanitarie israeliane hanno registrato 1.327 casi di Covid-19 e un decesso correlato al Coronavirus nelle ultime 24 ore, il dato più alto negli ultimi quattro mesi. Il ministero della Salute israeliano ha attribuito l’aumento dei contagi alla variante Delta che ha portato le autorità a reintrodurre alcune restrizioni. In totale i casi di Covid-19 segnalati nello Stato ebraico da inizio pandemia sono 853.478, compresi 6.451 decessi. Attualmente sono 7.924 i casi attivi nel Paese, compresi 62 pazienti in condizioni critiche, mentre il tasso di positività è pari all’1,86 per cento. Finora ben 5.747.027 persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid. Tra queste, 5.245.999 persone hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose.

Ore 14.00 – Iran, oltre 27 mila casi in 24 ore: è record – L’Iran ha registrato un nuovo record negativo di contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore, con 27.444 casi accertati. La notizia è stata confermata dal ministero della Salute di Teheran, secondo cui le vittime nelle ultime 24 ore sono state 250, ai massimi da due mesi. Il numero dei contagiati è arrivato così a 3.576.148 dall’inizio della pandemia, mentre le vittime sono in tutto 87.624.

Ore 13.00 – India, studio: fino a 10 volte più morti dei dati ufficiali – I morti per Covid in India dall’inizio della pandemia allo scorso giugno potrebbero essere fino a dieci volte di più di quelli ufficiali: non 414mila come sostengono le autorità locali ma diversi milioni. È quanto denunciato dai ricercatori del Centro per lo sviluppo globale di stanza negli Stati Uniti, che hanno lavorato su tre diversi set di dati, estratti da: i registri civili in cui sono riportati i decessi in sette stati federati, dove risiede la metà della popolazione indiana; dalle stime internazionali dell’incidenza dei decessi per fasce di età incrociati con i risultati dei test sierologici; e dai sondaggi sui consumi di 800mila famiglie in tutta l’India. Rispettivamente, i decessi che emergono sono compresi tra i 3,4, i 4 e i 4,9 milioni.

Ore 12.00 – Ricciardi favorevole al Green Pass per ambienti pubblici – Walter Ricciardi, direttore scientifico dell’ICS Maugeri e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, si dice favorevole all’introduzione del Green Pass per accedere agli ambienti pubblici. “Non stiamo uscendo dalla pandemia, stiamo invece attraversando un’ulteriore fase dell’emergenza. Per questo dobbiamo essere lucidi e razionali”, ha detto oggi Ricciardi a margine della “Giornata del Ricercatore” in corso nella sala convegni dell’istituto Maugeri di Pavia. “Ogni volta che si è detto che ne stavamo uscendo, si è abbassata la guardia e il virus è tornato a circolare in maniera preoccupante”.

Ore 11.00 – Abrignani (Cts): “No-vax sono come gli evasori fiscali” – “I no-vax non vanno capiti, per me sono come gli evasori fiscali, pretendono che gli altri paghino per qualcosa di cui poi loro beneficiano”. La denuncia arriva a Radio Anch’io su Radio Rai1 da Sergio Abrignani, docente di Immunologia all’Università Statale di Milano e componente del Comitato tecnico scientifico (Cts), secondo cui “il non vaccinarsi è veramente un’evasione fiscale nei confronti della comunità perché abusiamo del fatto che altri proteggano noi, facendoci da scudo e mettendo però a rischio i fragili vicini a noi”. A proposito del Green pass, Abrignani si è detto “favorevole perché è una delle misure che aiuterà a contenere la diffusione dell’infezione”.

Ore 10.00 – Germania, rischio aumento dei contagi nelle zone alluvionate – Cresce la paura in Germania per un possibile aumento dei contagi da Covid-19 nelle aree alluvionate dell’ovest del Paese. “In questo momento molte persone si trovano ad essere molto vicine in spazi ristrettissimi per affrontare insieme la crisi”, ha denunciato al Redaktionsnetzwerk Deutschland il funzionario David Freichel del centro comunicazioni Covid del governo della Renania Palatinato. “Dobbiamo fare attenzione che la lotta alla catastrofe non si trasformi in un evento di grande diffusione del virus”. Secondo Freichel, per questo i ministeri della Sanità della Renania Palatinato e del Nord Reno Vestfalia – i due lander più colpiti dal disastro naturale – starebberp mettendo in piedi una campagna vaccinale “straordinaria” nelle zone dove le piogge torrenziali hanno causato i maggiori danni.

Ore 09.00 – Russia: oltre 6 milioni di contagi da inizio pandemia – Oltre sei milioni di persone sono state contagiate dalla Covid-19 in Russia dall’inizio della pandemia di Coronavirus, che nel Paese ha mietuto quasi 150mila vittime. Secondo l’agenzia di stampa Tass che cita i dati del Centro operativo russo per la lotta al Covid, le autorità locali hanno confermato oggi 23.770 nuovi casi di contagio accertati nelle ultime 24 ore – il dato più basso dal 6 luglio – e 784 decessi. Il bollettino ufficiale sale così a 6.006.536 di contagiati, comprese 149.922 vittime.

Ore 08.00 – Tokyo 2020, 55 per cento giapponesi contrari ai Giochi – Il 55 per cento dei giapponesi è contrario allo svolgimento delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e solo il 33 per cento risulta a favore dell’organizzazione dei Giochi durante la pandemia. È quanto emerge da un sondaggio del quotidiano locale Asahi Shimbun, pubblicato solo quattro giorni prima dell’inizio della manifestazione. La scoperta di quattro positivi alla Covid-19 all’interno del Villaggio Olimpico è arrivata dopo una lunga serie di casi che hanno alimentato il malcontento di un’opinione pubblica già scettica: dall’arresto per aggressione sessuale di un membro dello staff alla scomparsa di un sollevatore di pesi ugandese non qualificatosi e fuggito per non essere costretto a tornare nel suo Paese.

Ore 07.00 – Variante Delta: il Lazio da tre giorni è la Regione con più positivi – Per il terzo giorno consecutivo il Lazio è di gran lunga la regione con più casi positivi. A segnalarlo è un articolo del Messaggero. Domenica sono stati registrati 471 nuovi positivi, quasi raddoppiati dai 297 di venerdì (sabato erano 500). L’indice Rt e l’incidenza nel Lazio sono in incremento, rispettivamente a 0,81 e 16,9 su 100mila abitanti, ma la regione potrebbe restare in bianco per via del cambio di parametri deciso dal governo.

COVID, LE NOTIZIE DI IERI

Regno Unito, Johnson: “Solo chi ha completato il ciclo vaccinale potrà andare in discoteca” – Aver effettuato entrambe le dosi di vaccino sarà una condizione per entrare nelle discoteche e negli altri luoghi a rischio assembramento a partire da settembre in Inghilterra. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson in collegamento da Chequers, la residenza estiva dei premier britannici, nel Freedom Day. Nonostante il primo ministro abbia già autorizzato l’apertura dei locali notturni, ha annunciato che in autunno verrà imposta questa condizione.

2.072 nuovi casi e 7 morti: il bollettino del 19 luglio – In Italia ieri, lunedì 19 luglio 2021, si sono registrati 2.072 nuovi casi e 7 morti per Covid. (Qui il bollettino completo).

Vaccini, Letta: “Salvini irresponsabile, troppi italiani morti” – Le vaccinazioni non sono un optional e quando sento le parole di Salvini che ride e scherza su questo tema, credo che questo atteggiamento sia completamente irresponsabile. Non si scherza sulla salute degli italiani”. A dirlo il segretario nazionale del Partito democratico, Enrico Letta, parlando con i giornalisti a Palermo. “Penso che in quest’anno e mezzo, troppi italiani hanno perso la vita a causa del fatto che c’è stata troppa poca attenzione rispetto a tante cose sulle quali si poteva fare di più – ha sottolineato – oggi abbiamo tutti drammaticamente imparato la lezione, non facciamo errori. Credo che le vaccinazioni siano una priorità assoluta e per questo invitiamo il governo a prendere le iniziative le più stringenti possibili”.

Vaccino: oltre 50% popolazione Italia immunizzata – In Italia il 50,21 per cento della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale, pari a 27.120.766 di persone. Complessivamente sono 61.543.227 le dosi di vaccino somministrate, il 92.9 per cento del totale di quelle consegnate pari finora a 66.259.046 (nel dettaglio 45.182.557 Pfizer/BioNTech, 6.953.754 Moderna, 11.858.101 Vaxzevria-Astrazeneca e 2.264.634 Janssen). Lo si legge nel report del commissario straordinario per l’emergenza aggiornato alle 06.09 di oggi.

DALL’ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 27 morti e 4.845 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività scende al 2,3%
Cronaca / “Neanche la terza dose basterà, dovremo farne una quarta”. L’avvertimento del prof Silvestri
Cronaca / Papeete, sequestro da 500mila euro per evasione fiscale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 27 morti e 4.845 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività scende al 2,3%
Cronaca / “Neanche la terza dose basterà, dovremo farne una quarta”. L’avvertimento del prof Silvestri
Cronaca / Papeete, sequestro da 500mila euro per evasione fiscale
Cronaca / Modena, operaia di 41 anni muore incastrata in un macchinario
Cronaca / La trapper Chadia Rodríguez accusata di una rapina con lo spray al peperoncino
Cronaca / Sardegna e Sicilia rischiano la zona gialla: i ricoveri superano la soglia del 10%
Cronaca / Come scaricare il Green Pass se non hai ricevuto l’sms
Cronaca / Pisa, il mistero dello studente morto carbonizzato: si indaga sulle chat di un gioco online
Cronaca / Governo verso il nuovo decreto: green pass obbligatorio per i trasporti e ristoranti, no aziende e scuola
Cronaca / “Lei sarà dispensato dal lavoro”: azienda di Bologna licenzia 90 persone con un messaggio Whatsapp