Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Covid, Salvini insiste sulle riaperture: “Aprile in zona rossa è sequestro di persona, Speranza chiude per ideologia”

Immagine di copertina

Covid, Salvini: “Tenere chiuso dopo Pasqua è sequestro di persona”

“Tenere chiuso dopo Pasqua anche se la scienza dovesse dire che si può riaprire è sequestro di persona”: lo ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini parlando dell’ultimo decreto anti-Covid, che non prevede il ripristino della zona gialla, e quindi la riapertura di molte attività, per tutto il mese di aprile.

“Chiederò un incontro a Draghi sulle riaperture” ha aggiunto Salvini sottolineando come “ci rimettiamo ai dati scientifici. Quello che abbiamo chiesto al governo Draghi è che dopo Pasqua in base ai dati scientifici occorre riaprire dove si può riaprire, non è possibile che se Speranza vede rosso, se Franceschini vede rosso sia tutto rosso. In quelle città occorre riaprire non c’è Speranza che tenga”.

Intervenuto alla trasmissione Aria Pulita, in onda su 7Gold, l’ex ministro dell’Interno ha poi parlato dei rapporti con il premier e con alcuni dei ministri dell’esecutivo: “Con Draghi ho ottimo rapporto che è una persona concreta e pragmatica, con qualche ministro è più complicato. Quando l’ideologia prevale sulla scienza è più difficile”.

“Speranza dice ’nessuno soffi sull’inquietudine’? Qualcuno per motivi ideologici vuole tenere tutto chiuso, sono stufo di scelte politiche sulla pelle degli italiani”.

“Io mi fido della scienza” ha aggiunto Salvini, sottolineando: “A che titolo un ministro può dire teniamo tutto chiuso al di là dei dati scientifici?”.

Sull’incontro a Budapest con Orban e Morawiecki, Salvini ha dichiarato che si è parlato di “abbiamo parlato di vaccini, di
aziende e di lavoro”, smentendo il progetto di un gruppo unico al Parlamento Europeo.

“C’è qualcuno che vede populisti, razzisti, fascisti e nazisti anche dove non ci sono, la politica in questo momento dovrebbe badare al sodo, alla salute, al lavoro, quelli che rompono le palle col razzismo, il populismo e il fascismo non hanno capito un fico secco” ha concluso il leader della Lega.

Leggi anche: Scontro Salvini-Speranza sul decreto anti-Covid: “Vedi solo rosso”, “Guarda i grafici, la situazione è seria”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Neve a bassa quota e gelo artico, torna l'inverno sull'Italia
Cronaca / Navigatore solitario disperso in mare tra Grecia e Italia: salvato dalla Guardia Costiera
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Neve a bassa quota e gelo artico, torna l'inverno sull'Italia
Cronaca / Navigatore solitario disperso in mare tra Grecia e Italia: salvato dalla Guardia Costiera
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Cronaca / Napoli, traghetto da Capri urta banchina: una trentina i feriti, uno in codice rosso
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani