Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 01:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Vo’ Euganeo rischia il default. Il sindaco: “Nessun aiuto per le spese per il virus”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Coronavirus, Vo’ Euganeo rischia il default. Il sindaco: “Nessun aiuto”

Uno dei primi comini italiani ad essere colpito dal Coronavirus, e diventato poi un modello per come è stata gestita l’epidemia, rischia il default. Stiamo parlando di Vo’ Euganeo, i provincia di Padova, la cui storia e l’esempio della gestione del contagio da Coronavirus ha fatto il giro del mondo.

Il sindaco del comune veneto ha raccontato a La Stampa di non avere le coperture per le spese sostenute durante l’emergenza Coronavirus. Una cifra che ammonta attorno ai 50mila euro. “Non voglio certo fare polemica – dice il sindaco Giuliano Martini – ma nel decreto Rilancio del governo ci sono fondi per i Comuni delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza. Per Vo’, che è in quella di Padova, no”. Il perché – prosegue il sindaco – “me lo chiedo anch’io e se lo chiede anche il governatore Zaia”.

Una cifra tutto sommato non elevatissima, eppure pare proprio che nessuno sia disposto a sborsarla. Il sindaco spiega inoltre come sono stati spesi quei soldi: “Abbiamo fatto tre cicli di tamponi all’intera popolazione, circa 3.300 persone. Il bilancio è di tre morti, e secondo Crisanti sarebbero potuti essere almeno trenta”. Quando poi sono arrivate le fatture, sono iniziati i problemi. Adesso quelli di Vo’, dopo aver dato l’esempio al mondo per la loro gestione del virus, chiedono un aiuto concreto. Il rischio altrimenti si chiama default.

Leggi anche: 1. Coronavirus, oltre 100 casi nella Val Seriana già a dicembre 2019. È quanto emerge dall’inchiesta della procura di Bergamo /2. Mancata zona rossa, Crisanti sarà il super consulente della procura di Bergamo: “Ora voglio scoprire la verità” / 3. Il business delle pubblicazioni “predatorie”: riviste chiedono più di 3mila euro per pubblicare articoli sul Coronavirus

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Donnexstrada e il supporto legale contro la violenza di genere e la vittimizzazione secondaria
Cronaca / Saman Abbas, il padre è ancora in Pachistan: un altro rinvio per discutere sulla sua estradizione
Cronaca / “Sapeva che il paziente era Matteo Messina Denaro”: arrestato Alfonso Tumbarello, medico del boss
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Donnexstrada e il supporto legale contro la violenza di genere e la vittimizzazione secondaria
Cronaca / Saman Abbas, il padre è ancora in Pachistan: un altro rinvio per discutere sulla sua estradizione
Cronaca / “Sapeva che il paziente era Matteo Messina Denaro”: arrestato Alfonso Tumbarello, medico del boss
Cronaca / Milano, un altro stupro di gruppo: la vittima è una studentessa di 20 anni
Cronaca / Angelo Zen, l’italiano disperso in Turchia dopo il terremoto: “Nessun contatto con lui da domenica”
Cronaca / Stresa, padre non accetta la relazione della figlia, la sequestra in casa e la lascia senza cibo: arrestato
Cronaca / Si finge cartomante su TikTok, chiede video hot a una cliente e poi la minaccia per soldi: denunciato
Cronaca / Tokyo, è morto il giornalista Pio d’Emilia, storico corrispondente dall’Asia
Cronaca / Caso Delmastro-Donzelli, la procura indaga contro ignoti per rivelazioni e utilizzo di segreto d’ufficio
Cronaca / Ischia, prende il traghetto per andare in ospedale a partorire ma la bimba nasce nel mezzo della traversata