Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Coronavirus, stop ai concorsi pubblici a Roma: l’ordinanza di Virginia Raggi

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 24 Feb. 2020 alle 10:10 Aggiornato il 24 Feb. 2020 alle 11:46
156
Immagine di copertina

Coronavirus, stop ai concorsi pubblici a Roma: l’ordinanza di Virginia Raggi

A partire dalla giornata di oggi, lunedì 24 febbraio, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha disposto, per via dell’emergenza coronavirus, la sospensione dei concorsi pubblici in programma nella capitale.

L’ordinanza, emanata a seguito dell’aggravarsi dell’emergenza dopo i contagi degli ultimi giorni in Lombardia e Veneto, riguarda attualmente “due concorsi banditi dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali le cui prove sono in programma il 24, 25 e 26 febbraio 2020 presso la Scuola di formazione e aggiornamento del Corpo di Polizia e del personale dell’Amministrazione penitenziaria di Roma, e altre procedure concorsuali a carattere nazionale che si svolgeranno nel territorio di Roma Capitale”.

Per le suddette prove, d’altronde, era previsto l’arrivo a Roma di circa 3.500 candidati, provenienti da tutto il territorio nazionale e anche da Codogno, il comune del focolaio di Covid-19. Ad ogni modo, oltre alle prove per il concorso bandito dal Ministero dell’Agricoltura, l’ordinanza sospende genericamente tutte le procedure concorsuali a carattere nazionale 4 e resterà valida fino al Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM), il quale sarà contenuto nel decreto legge relativo alle misure restrittive per le aree dei focolai nel nord Italia.

“La misura – si legge infatti nel documento stilato dal Campidoglio – è contenuta in un’ordinanza sindacale, adottata nell’ambito delle azioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19, volte a prevenire e contrastare l’ulteriore trasmissione del virus. La sospensione avrà validità da domani, lunedì 24 febbraio, fino all’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri previsto dal Decreto legge in fase di pubblicazione”.

Coronavirus, video-reportage tra i comuni in quarantena (di Selvaggia Lucarelli)

Le stesse misure preventive valgono per la Regione Lazio, che ha emanato un provvedimento analogo relativamente alle “procedure concorsuali le cui prove scritte sono stabilite per i giorni 25, 26, 27 e 28 febbraio 2020 dei seguenti concorsi: concorso pubblico, per esami, per l’assunzione di n. 200 unità di personale a tempo pieno e indeterminato, con il profilo professionale di Esperto mercato e servizi per il lavoro, categoria D- posizione economica D1, per il potenziamento dei centri per l’impiego e le politiche attive del lavoro; concorso pubblico, per esami, per l’assunzione di n. 60 unità di personale a tempo pieno e indeterminato, con il profilo professionale di Assistente mercato e servizi per il lavoro, categoria C- posizione economica C1, per il potenziamento dei centri per l’impiego e le politiche attive del lavoro; nonché la sospensione dello svolgimento delle ulteriori prove di procedure concorsuali bandite dalla Regione Lazio di prossimo espletamento”.

Ad ogni modo, secondo quanto infine specificato nell’ordinanza di Virginia Raggi e come già anticipato, il provvedimento non è che “una prima misura” a cui faranno seguito “interventi che saranno adottati a seguito dell’emanazione del decreto legge recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019″.

Leggi anche:

Coronavirus, la denuncia shock della ristoratrice dove ha cenato il paziente1: “Le autorità ci hanno avvertito solo il giorno dopo”

156
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.