Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

I ladri approfittano del Coronavirus e saccheggiano le scuole di Cremona

Almeno 3 furti si sono verificati lo scorso fine settimana in altrettanti istituti scolastici della città lombarda: rubati diversi computer e materiale didattico

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 3 Mar. 2020 alle 12:13
80
Immagine di copertina

Coronavirus: raffica di furti nelle scuole di Cremona

Sciacalli in azione a Cremona dove lo scorso fine settimana si sono verificati una serie di furti nelle scuole, attualmente chiuse per l’epidemia di Coronavirus. Nel mirino dei ladri sono finiti diversi istituti scolastici, che sono stati saccheggiati. Il primo furto si è verificato all’Iis Janello Torriani: i malviventi, dopo aver forzato una finestra, si sono introdotti nell’edificio e hanno rubato materiale didattico. Anche nell’Istituto Einaudi sono stati commessi dei furti. Qui, i ladri hanno portato via alcuni computer e scassinato il distributore automatico di bevande, rubando le monetine contenute al suo interno.

Coronavirus: scuole chiuse in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna

Diversi computer sono stati rubati anche dalla scuola primaria Bissolati. Sui furti stanno indagando gli agenti della polizia locale, che stanno tentando di capire se i colpi siano stati messi a segno da un unico gruppo di persone, come è probabile, o se i furti siano stati commessi da malviventi diversi. Intanto, anche questa settimana le scuole a Cremona, così come in tutta la Lombardia, rimarranno chiuse per fronteggiare l’epidemia di Covid-19. La decisione è stata presa dalla Regione lo scorso 29 febbraio e potrebbe essere prorogata di una ulteriore settimana se il numero dei contagi non diminuirà al termine di questa settimana.

Leggi anche:

1. Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia / 2. Coronavirus: ecco perché le maratone potrebbero non aver fatto bene a Mattia, il paziente 1 di Codogno / 3. Como: paziente positivo al Coronavirus scappa dall’ospedale e prende un taxi / 4. “Se mia madre non avesse violato i protocolli mio padre sarebbe morto a causa del Coronavirus”: Giovanna racconta il caos di Cremona al collasso

80
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.