Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Coronavirus, vacanze e seconde case: lo spostamento tra Regioni sarà consentito solo con l’indice di contagio a 0,2

Immagine di copertina

Se l'epidemia non dovesse accelerare di nuovo, il 18 maggio potrebbe essere consentito il raggiungimento delle seconde case a patto che si trovino nelle Regioni di residenza

Coronavirus, vacanze e seconde case: ecco quale potrebbe essere la data in cui ci si potrà spostare tra Regioni

Da lunedì 4 maggio entrano in vigore le nuove disposizioni anti-Coronavirus, ma molti italiani già pensano alla data in cui potranno raggiungere le seconde case o andare in vacanza spostandosi liberamente tra le Regioni. Una data alla quale sta lavorando anche il governo in collaborazione con il comitato tecnico-scientifico. Il giorno cerchiato in rosso sul calendario è il 18 maggio: se entro quella data non vi saranno stati nuovi picchi, relativi alle prime due settimane della fase 2, l’esecutivo potrebbe autorizzare il raggiungimento delle seconde case all’interno della propria Regione di residenza. È probabile, comunque, che attraverso i medici di base si debba comunicar lo spostamento alle Asl con date di arrivo e ripartenza per favorire l’organizzazione delle strutture.

Renzi: “I morti di Bergamo ci direbbero ripartite anche per noi” 

Più complicate la questione vacanze e, di conseguenza, gli spostamenti fuori Regione. Secondo quanto svelato dal Corriere della Sera, infatti, la possibilità di spostarsi da una Regione all’altra verrà concessa solamente quando l’indice di contagio, il famoso R0, avrà raggiunto lo 0,2 nazionale. Attualmente, secondo quando dichiarato dal governo, si trova a livello nazionale allo 0,7, anche se in alcune Regioni potrebbe essere più alto. La speranza di tutti è che ovviamente R0 continui a scendere, ma con la riapertura delle attività produttive, dei negozi e, a partire dal 1 giugno di bar, ristoranti, centri estetici e parrucchieri, potrebbe anche risalire, rendendo più complicato la possibilità di spostarsi tra Regioni.

Leggi anche: 1. Coronavirus: come compilare l’autocertificazione dal 4 maggio / 2. Coronavirus, il documento shock del comitato tecnico-scientifico che ha frenato il governo sulla fase 2 / 3. Coronavirus, aperture scaglionate per Regioni già dal 18 maggio: ecco il piano B di Conte per rispondere alle critiche

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, 40enne violentata alla Garbatella: l’aggressore in fuga
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Cronaca / Treviso, ruba tre auto e scappa: durante la fuga uccide un ciclista
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, 40enne violentata alla Garbatella: l’aggressore in fuga
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Cronaca / Treviso, ruba tre auto e scappa: durante la fuga uccide un ciclista
Cronaca / Maltempo in Sicilia, trombe d’aria e fiumi di fango. Un autobus si ribalta
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Cronaca / Carminati e Buzzi condannati in via definitiva: la Cassazione rigetta il ricorso
Cronaca / Abano Terme, 30enne accoltellato a morte: confessa la fidanzata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Scuola: l'algoritmo del ministero lascia i supplenti senza posto di lavoro
Cronaca / Svaligiato il ristorante dello chef Cannavacciuolo a Torino