Coronavirus, 53mila denunciati in 8 giorni per essere usciti di casa senza valido motivo: i dati del Viminale

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 19 Mar. 2020 alle 14:46 Aggiornato il 19 Mar. 2020 alle 15:14
291
Immagine di copertina

53mila denunce del Viminale in otto giorni

Dall’inizio dell’epidemia ad oggi, da quando cioè la presidenza del Consiglio dei Ministri ha varato l’ultimo decreto sulle misure restrittive per contenere il Coronavirus, le forze di polizia hanno denunciato oltre 53mila persona per non ottemperanza ai divieti. Se si sommano le persone denunciate per “mancato rispetto di un ordine dell’autorità”, 51,892, e quelle che hanno dichiarato il falso, 1.126, sono in tutto 53.018 i cittadini denunciati nell’arco di otto giorni.

Come riporta l’ultimo bollettino del ministero dell’Interno, ieri le forze di polizia hanno controllato 200.514 persone, e di queste 8.297 hanno ricevuto una denuncia. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 116.712, gli esercenti denunciati 195 e le attività commerciali sospese 29. Le persone controllate dall’11 al 18 marzo sono stata in tutto 1.226.169, gli esercizi commerciali 643.726. 1.668 i titolari di negozi denunciati nello stesso arco di tempo.

Leggi anche:

1. Il paradosso dei tamponi per il Coronavirus: se un calciatore è positivo fanno test a tutta la squadra, ma non ai medici in prima linea /2. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

291
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.