Covid ultime 24h
casi +16.168
deceduti +469
tamponi +334.766
terapie intensive -36

Coppia scomparsa a Bolzano: figlio Benno confessa l’omicidio

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 8 Mar. 2021 alle 15:05 Aggiornato il 8 Mar. 2021 alle 15:23
138
Immagine di copertina

Coppia scomparsa a Bolzano: figlio Benno confessa l’omicidio

Svolta nelle indagini sulla coppia scomparsa a Bolzano: Benno Neumair, figlio di Peter Neumair e Laura Perselli, ha infatti confessato l’omicidio dei suoi genitori. Lo comunica in una nota la Procura della Repubblica di Bolzano.

La procura, infatti, nella mattinata di lunedì 8 marzo ha trasmesso al gip la richiesta di incidente probatorio per valutare la capacità d’intendere e di volere di Benno Neumair, 30 anni, accusato di omicidio volontario e di occultamento di cadavere.

I verbali dei due interrogatori in cui il sospettato, alla presenza dei suoi difensori, ha ammesso di aver ucciso entrambi i genitori sono stati inoltre desecretati.

Dopo diversi giorni di detenzione, quindi, il 30enne, che si era sempre dichiarato innocente, ha ammesso le sue responsabilità davanti ai pm nel corso dei due interrogatori ai quali è stato sottoposto.

Benno era stato arrestato il 29 gennaio scorso, ma fin dalle prime ore dalla scomparsa dei suoi genitori era risultato il principale sospettato della procura.

Peter Neumair e Laura Perselli, insegnanti in pensione, erano scomparsi il 4 gennaio scorso. La loro sparizione era apparsa subito sospetta agli inquirenti, che avevano anche riscontrato un buco di mezz’ora nell’alibi fornito dal figlio.

L’ipotesi investigativa è che Benno Neumair avrebbe ucciso i genitori nell’appartamento adiacente a quello in cui vivevano, nell’elegante palazzina al civico 22 di via Castel Roncolo, e poi, una volta caricati sulla loro Volvo V70, li avrebbe gettati nell’Adige, dal ponte di Vadena, per poi recarsi dalla fidanzata, ad Ora, e trascorrere la notte con lei.

Ipotesi in seguito avvalorata dal ritrovamento del cadavere della mamma di Benno, Laura Perselli, il cui corpo è stato rinvenuto la mattina di sabato 6 febbraio nelle acque del fiume Adige a sud del capoluogo altoatesino. Il padre Peter, invece, non è ancora stato trovato, ma la procura ha annunciato che le ricerche proseguiranno.

TPI Cronaca: ultime notizie, ultim’ora, approfondimenti, foto e video

138
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.