Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Ponte Morandi, calca dei giornalisti per l’arrivo di Conte: le immagini che mostrano il menefreghismo delle regole

Immagine di copertina

Ponte Morandi, calca dei giornalisti per l’arrivo di Conte: le immagini che mostrano il menefreghismo delle regole

Il premier Giuseppe Conte è arrivato oggi a Genova atteso dal sindaco e dal governatore Giovanni Toti per l’inaugurazione dell’ultima campata del nuovo ponte Morandi. Come mostrato dall’impietosa diretta de L’aria che tira, su La7, il suo arrivo è stato accolto da una ressa di giornalisti e operatori che per strappare una frase e una foto al premier non hanno esitato a scordarsi di tutte le regole di distanziamento sociale e si sono accalcati l’uno addosso all’altro con microfoni e giraffe.

La scena è stata duramente criticata dalla conduttrice del programma Myrta Merlino la quale ha invitato il suo inviato a dissociarsi da quel comportamento, rinunciando piuttosto a documentare l’inaugurazione e il discorso. A tutto questo va aggiunto che subito dopo, durante il discorso, alle spalle di Conte apparivano numerosi operai in piedi l’uno accanto all’altro, che hanno creato ulteriore perplessità. Possibile che in un’occasione pubblica così importante, si sia assistito a un tale menefreghismo delle regole, in un momento così delicato per il paese e oltretutto in una regione, la Liguria, in cui l’emergenza Coronavirus non si può dire certo conclusa?

Leggi anche: 1. Coronavirus, Conte a una giornalista di TPI: “Se avrà responsabilità di governo, scriverà lei decreti migliori” /2.No Conte, i giornalisti fanno domande, criticano e controllano, non devono “scrivere decreti meglio dei suoi” (di F. Nava)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Richard Gere testimonierà contro Salvini nel processo Open Arms, il leghista: “Gli chiederò un autografo”
Cronaca / Lega, l’ex capo della “Bestia” Luca Morisi indagato: avrebbe ceduto droga. Lui: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo”
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Richard Gere testimonierà contro Salvini nel processo Open Arms, il leghista: “Gli chiederò un autografo”
Cronaca / Lega, l’ex capo della “Bestia” Luca Morisi indagato: avrebbe ceduto droga. Lui: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo”
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale