Caso Antonveneta, condannati ex vertici Mps: 7 anni a Mussari e Vigni, 4 a Baldassarri

La sentenza del Tribunale di Milano è arrivata nel primo pomeriggio di venerdì 8 novembre

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 8 Nov. 2019 alle 17:16
39
Immagine di copertina

Caso Antonveneta, condannati ex vertici Mps: 7 anni a Mussari

Sono stati condannati per irregolarità finanziarie gli ex vertici Mps per il caso Antonveneta.

La decisione del Tribunale di Milano è arrivata nel primo pomeriggio di venerdì 8 novembre, che ha inflitto le seguenti pene: 7 anni e 6 mesi di reclusione a Giuseppe Mussari, ex presidente del Monte dei Paschi, 7 anni e 3 mesi ad Antonio Vigni, ex direttore generale, e 4 anni e 8 mesi a Gian Luca Baldassarri, ex direttore dell’area finanza di Mps.

I giudici hanno anche condannato Daniele Pirondini, ex direttore finanziario di Rocca Salimbeni a 5 anni e 3 mesi.

Gli ex vertici Mps condannati erano accusati di aver effettuato irregolarità nelle operazioni effettuate dalla banca senese tra il 2008 e il 2012 per coprire le perdite dovute all’acquisizione di Antonveneta.

Il Tribunale di Milano, inoltre, ha disposto confische per un importo complessivo di oltre 150 milioni di euro nei confronti di Deutsche Bank AG, compresa la filiale londinese, e Nomura.

I giudici della seconda sezione penale hanno anche condannato i due istituti di credito a sanzioni pecuniarie da 3 milioni di euro ed oltre.

Monte dei Paschi Siena: rinviati a giudizio i due ex vertici della banca Profumo e Viola

39
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.