Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:42
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Ti stacco la testa”: calci e pugni a bambini dell’asilo. Maestra sospesa a Monza

Immagine di copertina

Maltrattamenti e violenze su bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni: una maestra di una scuola dell’infanzia di Monza di 59 anni è stata interdetta per un anno dall’esercizio della professione. Botte e insulti ai bambini, stando all’indagine dei carabinieri, erano all’ordine del giorno. Tutto è partito dopo alcune segnalazioni sui metodi dell’indagata, installando telecamere e microfoni all’interno della classe.

“Ti stacco la testa”, “bestia”, “oca”, “beduini”, e “vi taglio le mani”, sono solo alcune delle aggressioni verbali rilevate dalle telecamere degli inquirenti all’interno della struttura. Tra i bambini anche uno con disabilità. Se un bambino non eseguiva i suoi ordini, se rispondeva o disattendeva le sue aspettative, la donna reagiva trascinandolo per i vestiti, per le braccia o aggredendolo a calci e pugni.

A causa dei comportamenti di alcuni piccoli, spaventati e traumatizzati, sono partite le prime segnalazioni alle forze dell’ordine, dando il via ad un’indagine durata due mesi e coordinata dalla Procura di Monza. Allontanata dopo un intervento dei carabinieri, la donna dovrà ora rispondere delle gravi accuse in Tribunale.

Il provvedimento cautelare emesso dalla Autorità giudiziaria nei confronti della maestra, che le è stato notificato nei giorni scorsi, è giunto a seguito di indagini de i Carabinieri della Compagnia di Monza che hanno ricevuto alcune segnalazioni su quanto avrebbe fatto l’indagata. I militari, dopo aver installato telecamere e microfoni nascosti all’interno della classe ed effettuando accertamenti durati due mesi, hanno raccolto “un quadro indiziario completo” consegnato alla Procura.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Cronaca / Droga: spaccio a Catania, coinvolti anche bambini di 10 anni
Ti potrebbe interessare
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Cronaca / Droga: spaccio a Catania, coinvolti anche bambini di 10 anni
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”
Cronaca / 3.838 nuovi casi e 26 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Referendum contro il green pass, parte la raccolta firme
Cronaca / Green Pass all’aeroporto di Roma Fiumicino? I controlli con il QR code sono un miraggio: VIDEO
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli. In un video diceva: “Ti butto giù”
Cronaca / Vola in Moldavia per la fecondazione assistita: 30enne di Chivasso muore dopo l’intervento
Cronaca / Cinema, stadi e teatri all’80% e deroghe al metro di distanza: le ipotesi del Governo per il nuovo decreto