Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La Calabria arruola 500 medici cubani per salvare il sistema sanitario

Immagine di copertina

Diciotto ospedali chiusi su 42, liste di attesa lunghe un anno, infrastrutture fatiscenti: questo è lo stato in cui versa la sanità calabrese. Con decine di milioni di euro stanziati negli anni e mai spesi, i concorsi di reclutamento rimanevano deserti per via dei problemi strutturali della Sanità nazionale. Di fronte alla situazione il presidente della regione forzista Roberto Occhiuto ha ammesso: “La scuola medica cubana è tra le migliori”.  Mercoledì ha firmato un accordo all’ambasciata cubana per l’invio di 497 medici. I primi arriveranno a settembre.

Per il lato cubano l’accordo non è una novità. Il suo sistema sanitario modello, completamente gratuito e centralizzato, ha già mandato aiuti in tutto il mondo: dal Liberia al Venezuela, e già in Italia durante la pandemia. Questa politica internazionalista, afferma a IlFarodiRoma Luciano Vaspollo, docente di Economia alla Sapienza, “non limita l’invio dei medici ai soli paesi socialisti o comunque vicini alle posizioni di Cuba, ma segue l’esempio offerto da Fidel Castro che inviò i medici cubani perfino negli USA, a seguito all’uragano Katrina dell’agosto 2005”. A Cuba nel 2017 c’erano 8 medici ogni 1000 abitanti, in Italia 4, negli Stati Uniti 3. Eppure dopo la rivoluzione i medici disertarono il paese, e gli Stati Uniti imposero un’embargo sui medicinali ancora in vigore, ma il governo investendo e favorendo politiche di prevenzione nella sanità soprattutto nelle campagne è riuscito a formare una classe di medici invidiata da tutto il mondo.

Una situazione lontana da quella dell’Italia dove cliniche private e inaccessibili competono con le attese e le mancanze di posti letto degli ospedali pubblici. L’imbuto formativo causato dal numero chiuso, difeso dalla ministra dell’Università e della Ricerca Cristina Messa perché “necessario per avere un’alta qualità”, è sintomo di una mancanza di investimenti su larga scala dall’istruzione agli istituti di ricerca. “Ha privato il nostro Paese dei medici che sarebbero necessari”, dichiara lo stesso Occhiuto “Questo problema è molto più grave in Calabria perché noi abbiamo un sistema sanitario poco attrattivo.”

L’accordo costerà 2, 3 milioni di euro al mese alla Regione, risparmiando quasi 2 000 euro a medico. Una misura che dovrebbe permettere al sistema sanitario calabrese di risollevarsi e di assumere più personale nel tempo. Ma la corruzione e l’impossibile tracciamento dei fondi delle aziende sanitarie calabresi persistono. Per la ‘ndrangheta cosi come per molte società private e fornitori i fondi stanziati per la Sanità sono “un bancomat”. Lo denunciava l’ex commissario all’ASP di Reggio Calabria Santo Gioffrè a Non è l’Arena a maggio 2021.

Insomma, per fortuna che ci sono i cubani. Ciononostante, il governo italiano al Consiglio per i diritti umani dell’ONU ha già ignorato il loro aiuto durante la pandemia nel 2021 votando contro la condanna del bloqueo, l’embargo che pesa sui cubani e reso particolarmente nocivo proprio dalla crisi pandemica.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Alessia Pifferi, accusata dell’omicidio della figlia di 18 mesi: “Nessun disagio psichico, lei sempre consapevole”
Cronaca / Roma, la denuncia di uno studente di 22 anni: “Derubato, picchiato e violentato da tre persone in strada”
Cronaca / Firenze, rider di 26 anni morto contro un’auto. Nardella: “Abominevole, costretti a correre per pochi euro”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Alessia Pifferi, accusata dell’omicidio della figlia di 18 mesi: “Nessun disagio psichico, lei sempre consapevole”
Cronaca / Roma, la denuncia di uno studente di 22 anni: “Derubato, picchiato e violentato da tre persone in strada”
Cronaca / Firenze, rider di 26 anni morto contro un’auto. Nardella: “Abominevole, costretti a correre per pochi euro”
Cronaca / Roma, shock a San Basilio: violentata da fidanzato e cognato mentre la suocera le impedisce di fuggire
Cronaca / Roma, stupro alla Garbatella: si segue la pista del maniaco seriale
Cronaca / Studenti sotto assedio nelle università di Tehran, la lettera-appello ai rettori italiani di Pegah Moshir Pour
Cronaca / “Attacchi d’ira contro i domestici che non obbedivano”: le accuse dell’ex fidanzata di Gianluca Vacchi
Cronaca / Scopre di essere incinta e di avere un tumore lo stesso giorno: il dramma di Elisabetta, morta a 36 anni
Cronaca / Ragazza italiana arrestata in Iran. L’allarme del padre sui social
Cronaca / Spara e uccide l’amico durante una battuta di caccia al cinghiale: indagato 76enne