Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Barilla: Giovani rinunciate ai sussidi, ma a noi vecchi padroni date i soldi del Pnrr

Immagine di copertina

Polemiche sulla frase di Guido Maria Barilla, presidente dell’omonimo gruppo, che in un’intervista a La Stampa ha invitato i giovani a lasciare i “falsi sussidi” per buttarsi nel mondo del lavoro. “L’Italia avrà un guizzo di forza che ci porterà verso la ripresa”, ha dichiarato l’imprenditore.

“Molte persone scoprono che stare a casa con il sussidio è più comodo rispetto a mettersi in gioco cercando lavori probabilmente anche poco remunerati e c’è un atteggiamento di rilassamento da parte di alcuni che io spero termini perché invece serve l’energia di tutti. Rivolgo un appello ai ragazzi: non sedetevi su facili situazioni, abbiate la forza di rinunciare ai sussidi facili e mettetevi in gioco. Entrate nel mercato del lavoro, c’è bisogno di tutti e specialmente di voi”, ha detto nell’intervista.

Parole che richiamano quanto già trapelato nelle scorse settimane dalle dichiarazioni degli imprenditori che – soprattutto nel settore del turismo e della ristorazione – additano la mancanza di forza lavoro per la stagione estiva alla sostanziale “pigrizia” dei giovani che preferirebbero vivere di reddito di cittadinanza o di Cassa Integrazione invece di lavorare, quando sono le condizioni precarie e i salari bassissimi, se mai, a dissuadere giovani dall’accettare un impiego.

Anche Barilla ha ricevuto pesanti insulti sui social, dove l’hashtag #Barilla è diventato in poche ore virale. Alcuni hanno invitato il presidente del gruppo a lasciare l’azienda di famiglia per mettersi in gioco. “Troppo facile parlare da quel pulpito. Dateci tutte le vostre eredità e vi daremo in cambio tutti i nostri sussidi, rilassamento compreso”. “Guido Maria Barilla, figlio del fondatore della #Barilla, entrato nell’azienda di famiglia a 24 anni, dirigente centrale a 28, ci invita a non rilassarci, a non contare su facili sussidi e a metterci in gioco anche grazie a lavori mal pagati. Capito sì”, scrive un altro utente su Twitter.

“Per #Barilla mettere a rischio la propria vita e farsi sfruttare per 600€ al mese è mettersi in gioco. Senti, coso: vattene a f****lo”, aggiunge qualcuno. E ancora: “Immaginate se invece di Guido #Barilla fosse nato Mario Scaccabarozzi”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il Papa riconosce un miracolo attribuito a Carlo Acutis: il “patrono di Internet” sarà santo
Cronaca / “Offende l’Islam”: due studenti musulmani esentati dallo studio di Dante a Treviso. Il ministro Valditara: “Inammissibile”
Cronaca / Processo Salis, caos in aula: il giudice rivela l’indirizzo dove l’italiana sta scontando i domiciliari
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il Papa riconosce un miracolo attribuito a Carlo Acutis: il “patrono di Internet” sarà santo
Cronaca / “Offende l’Islam”: due studenti musulmani esentati dallo studio di Dante a Treviso. Il ministro Valditara: “Inammissibile”
Cronaca / Processo Salis, caos in aula: il giudice rivela l’indirizzo dove l’italiana sta scontando i domiciliari
Cronaca / Morto Franco Anelli, rettore dell'Università Cattolica di Milano
Cronaca / Testamento “colombiano” di Silvio Berlusconi: Di Nunzio arrestato per falso
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Non c’è Pace Senza Giustizia celebra i primi 30 anni festeggiando le conquiste e fissando gli obiettivi del futuro
Cronaca / L’ennesimo mistero su Emanuela Orlandi: “La sua agenda presa dai servizi segreti e consegnata alla polizia un mese dopo”
Cronaca / Il giallo dell'influencer ricoverata in fin di vita con un buco al petto
Cronaca / Lutto nel mondo del cinema: è morto Gaetano Di Vaio