Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“In passato abitavo ai Parioli e avevo tre Ferrari”. La storia di Alberto che oggi vive per strada

Immagine di copertina
Credit: Wikimedia commons

Alberto ha 82 anni e vive a Firenze, per strada, a volte per non sentire freddo trova riparo nella sua auto, una Punto rossa, ma con il motore spento per non consumare benzina. Dorme in una struttura della Caritas dove, però, può rimanere soltanto per la notte. Non ha i denti perché gli hanno rubato la dentiera, però riesce a parlare: “Avevo una camiceria ai Parioli, vestivo personaggi illustri, vivevo in una casa di 300 metri quadri, guadagnavo tanto, ho avuto tre Ferrari, una bianca, una nera e una marrone”, ha raccontato al Corriere della Sera che ha parlato con lui.

Aveva una vita normale a Roma, era amico di tutti, anche di personaggi celebri. Conosceva il fratello di Raffaella Carrà e sua moglie è stata indossatrice di Valentino. Poi sua figlia si è ammalata di Aids ed è morta a 31 anni: “E da allora la mia vita è precipitata”, ha raccontato. Dopo essere andato via dalla città, era tornato per prestare assistenza alla donna che però non ce l’ha fatta. Dopo la sua morte, quindi, Alberto non aveva più voglia di fare niente, nemmeno di lavorare. Da Roma si è trasferito a Firenze dove ha trovato accoglienza in una struttura per emarginati dell’Opera Pia a Impruneta, fino alla sua chiusura. A quel punto si è trasferito a casa di un amico, a Sesto Fiorentino, fino a che quest’uomo è morto. Rimasto solo, quindi, si è trovato per strada.

Alberto ha anche un altro figlio, nato da una seconda relazione, e una nipotina. Ma nessuno è a conoscenza della sua situazione perché i rapporti con la famiglia non sono così buoni, ha raccontato al Corriere. Con la prima moglie non è stato “un bravo marito”, ha detto. L’ha tradita con un’altra ragazza e poi è scappato in Brasile lasciando la figlia e la moglie.

Oggi Alberto non ha nemmeno più la carta d’identità e senza di questa non può percepire la pensione di 650 euro che gli spetta dopo gli anni di lavoro accumulati. Non può rinnovare il documento perché non ha una residenza e nonostante i senza fissa dimora possano richiedere la carta d’identità, per ottenere la residenza è necessario dimostrare di essere presenti sul territorio in modo stabile. Ma in questo momento Alberto non sta ricevendo aiuti dall’ente che lo ospita, come ha sottolineato, e che però potrebbe certificare la sua presenza in modo stabile.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità
Cronaca / Covid, oggi 22.438 casi e 114 morti: il bollettino del 25 maggio 2022
Cronaca / Chi dice “no” al lavoro h24: la storia dell’atleta paralimpica Martina Caironi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità
Cronaca / Covid, oggi 22.438 casi e 114 morti: il bollettino del 25 maggio 2022
Cronaca / Chi dice “no” al lavoro h24: la storia dell’atleta paralimpica Martina Caironi
Cronaca / Gratteri a La7: “Minacce di morte? Ho paura ma cerco di addomesticarla. Se mi fermo, mi sento un vigliacco”
Cronaca / Ilaria Capua: “Mi fermo per un anno. Il Covid ha cambiato le priorità di tutti noi, anche personali”
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Cronaca / Roma, venditore di rose dà fuoco ai capelli di una ragazza: “Era deluso dalle poche vendite”
Cronaca / La giocatrice di basket difende il suo allenatore: “Non c’è stato nessuno schiaffo, avevo sbagliato un tiro”