Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Uomo porta un clown all’incontro per il licenziamento

Immagine di copertina
Josh Thompson e il clown Joe. Credit: Josh Thompson

Dopo aver ricevuto un'email che prometteva brutte notizie, Thompson si è presentato dalle risorse umane con un clown

Impiegato neozelandese porta un clown all’incontro per il licenziamento

Un uomo ha portato un clown all’incontro per il licenziamento.

È successo in Nuova Zelanda. Quando il copywriter Josh Thompson ha ricevuto un’email chiedendogli di presentarsi in ufficio per discutere il proprio ruolo nella compagnia, sapeva che sarebbe stato licenziato.

Le risorse umane della FCB New Zealand, un’agenzia pubblicitaria neozelandese, hanno suggerito a Thompson di portare con sé una “persona di sostegno”, ma anziché presentarsi con un familiare, Thomson ha speso 110 euro per assumere un clown di nome “Joe”.

“Stavo lavorando – perché avevo ancora un lavoro – e ho ricevuto un’email che diceva: ‘Ciao Josh vorremmo incontrarti per discutere alcuni aspetti del tuo ruolo'”.

“In pratica ho capito che stavo per essere licenziato… così ho pensato di rendere la situazione il più divertente possibile,” ha spiegato Thompson.

“Joe” ha accompagnato Thompson all’appuntamento, e ha trascorso tutto il tempo a fare palloncini, nonostante gli sia stato intimato più volte di smetterla perché era difficile sentire al di sopra del rumore della plastica.

Quando Thompson è stato licenziato, il clown ha reagito di conseguenza.

“Ha annuito quando mi hanno dato la cattiva notizia come se stessero licenziando anche lui” ha detto Thompson.

“Joe” ha persino fatto finta di piangere per dimostrare quanto fosse addolorato.

A seguito del licenziamento, Thompson si è fatto alcune foto con il clown, che hanno fatto il giro del web.

Il neo disoccupato ha detto a un’importante emittente britannica che invita tutti a farsi accompagnare da un clown a un licenziamento.

“Se avete una famiglia, degli amici, una matrigna, un patrigno, dei figliastri, portateli,” ha chiarito.

“Ma se c’è un clown a disposizione, particolarmente Joe, ve lo suggerisco caldamente”.

Fortunatamente per lui, Thompson è stato assunto da una nuova compagnia pubblicitaria, e tornerà a lavorare oggi, lunedì 16 settembre, a Auckland.

La vicenda del colosso di telecomunicazioni Almaviva: le tappe del più grande licenziamento degli ultimi 25 anni in Italia
Ti potrebbe interessare
Costume / Tradizione, sostenibilità e futuro: la ricetta del Consorzio del Prosciutto di San Daniele che compie 60 anni
Costume / I principali trend eCommerce del 2022 spiegati da Yeppon.it
Costume / L’influencer laureata in ingegneria aerospaziale: ecco chi è Alex Mucci
Ti potrebbe interessare
Costume / Tradizione, sostenibilità e futuro: la ricetta del Consorzio del Prosciutto di San Daniele che compie 60 anni
Costume / I principali trend eCommerce del 2022 spiegati da Yeppon.it
Costume / L’influencer laureata in ingegneria aerospaziale: ecco chi è Alex Mucci
Costume / Preventivo ristrutturazione: tutto quello che c’è da sapere
Costume / Dal RNG alla Roulette Online: gli algoritmi che controllano il gioco
Costume / “Impact Girl”, un nuovo media dedicato all’empowerment femminile
Costume / inTherapy: i percorsi di psicoterapia garantiti da Studi Cognitivi
Costume / Costa Crociere: un’esperienza turistica incentrata sulla sostenibilità e la gastronomia
Costume / Vestiti lunghi per capodanno: 5 idee a cui ispirarsi
Costume / #DONAREVALEQUANTOFARE – Il nuovo spot Cei sul sostegno alla missione dei preti