Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Lockdown, boom di e-commerce e di acquisti food online

Di Redazione TPI
Pubblicato il 20 Apr. 2020 alle 12:25 Aggiornato il 20 Apr. 2020 alle 12:26
32
Immagine di copertina

Lockdown, boom di e-commerce e di acquisti food online

In queste settimane di impegno comune siamo costretti a limitare al massimo i nostri spostamenti, dobbiamo organizzare al meglio le giornate e le molte ore a disposizione programmando le varie attività da svolgere nella quotidianità domestica. È importante riuscire a dedicare il giusto tempo alla pulizia corretta della casa, all’attività fisica e all’alimentazione (che deve essere il più possibile corretta e sana).

Si tratta di un periodo di emergenza, che occorre affrontare cercando di mantenere sempre i nervi saldi e magari concedersi un ritaglio di normalità acquistando i propri prodotti preferiti (specialmente food) ricorrendo ai canali di e-commerce. In effetti, il commercio elettronico sta vivendo un vero e proprio boom di contatti e richieste: la voglia di shopping è stata amplificata a dismisura per effetto del lockdown, il quale ha impattato in modo deciso sul lifestyle e rallentato nettamente i ritmi della vita di tutti. I negozi fisici sono stati presto chiusi, dunque il rito della passeggiata per andare a far compere si è bruscamente interrotto. Ma è altrettanto vero che le vetrine virtuali sono più aperte che mai, offrendo la possibilità di effettuare la spesa e gli acquisti necessari comodamente da casa.

Il concetto di “spesa a casa” e le nuove abitudini d’acquisto

I prodotti per lo svago, quelli hi-tech e soprattutto gli alimenti si sono ritagliati uno spazio privilegiato nelle abitudini d’acquisto online, nel corso di queste ultime settimane. È giusto sottolineare un aspetto chiave, relativamente al pianeta del cibo: la freschezza di ciò che si acquista tramite i canali e-commerce non viene mai messa in discussione.

Il concetto di spesa a casa sta spopolando, così anche un’eccellenza del made in Italy come il Prosciutto di San Daniele ha pensato di offrire un servizio di acquisto online in modo da permetterci di continuare a gustare i sapori tipici del Friuli Venezia Giulia.

Il Prosciutto di San Daniele è simbolo di gusto, tradizione e artigianalità. Questo alimento può arrivare comodamente nelle nostre case: con pochi semplici click è possibile procedere all’acquisto del San Daniele DOP e assaporare la qualità di un prodotto unico nel suo genere.

Sono molti infatti i prosciuttifici consorziati ai quali è possibile rivolgersi per completare l’acquisto in tutta sicurezza direttamente da casa. Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele vi mette a disposizione la lista di tutti i produttori che offrono il servizio di ecommerce dedicato a questo eccellente alimento. Una volta individuato lo store di riferimento, arriva il momento di scegliere la tipologia di prosciutto: un ultimo passaggio, ovvero il check del carrello virtuale, prima di chiudere l’ordine.

Un modo per non privarsi dei piaceri della tavola e ritagliare uno spicchio di normalità in attesa che l’emergenza finisca. Evitare di uscire per fare acquisti è esattamente il concetto che sta alla base dell’ormai popolare hashtag #iorestoacasa.

Alla scoperta dello shopping virtuale: un’opportunità da interpretare

L’e-commerce, a causa del lockdown, ha fatto registrare un’impennata epocale di acquisti online mettendo – una volta di più – al centro l’importanza degli assistenti hi-tech nel quotidiano.

C’è pure da sottolineare un altro aspetto interessante, che si lega ai concetti di modernità e scoperta: buona parte di coloro che hanno iniziato a utilizzare i canali e-commerce, per esempio per la spesa a casa, non aveva l’abitudine di farlo prima dell’emergenza. Si sta configurando così un cambio di abitudini, che le imprese e le grandi aziende puntano a interpretare al meglio. Un’occasione, dunque, in un certo senso ‘supportata’ da quelli che sono i bisogni legati alle emozioni. Accade infatti che siano in molti a rivolgersi al web per un’iniezione di positività e di buonumore, legata soprattutto all’acquisto di cibo italiano di qualità. Il fatto di ricevere la spesa direttamente a casa rappresenta un valore aggiunto, perché consente di intrecciare la praticità del gesto con la necessità del momento (quella cioè di limitare qualsiasi spostamento).

Privarsi di qualcosa che ci fa star bene non è mai una scelta troppo saggia, specie in un momento storico come quello che stiamo vivendo. L’e-commerce, grazie a un’importante ‘potenza di fuoco’ e alla sua intrinseca formula di vendita capace di evitare la vicinanza di persone, consente di vivere (almeno in parte) alcuni gesti di routine dei quali altrimenti molte persone soffrirebbero la mancanza.

Leggi anche: 1.Paneangeli: ricette in live streaming per i nuovi panificatori, anche senza lievito di birra/2. Eataly e il food delivery: dal 1 aprile si potrà ordinare la pizza attraverso Deliveroo/3. Farina e lievito sono introvabili? Assolatte propone 5 modi per sostituirli e cucinare dolci “light”

32
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.