Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

“Figli”: il monologo cult di Mattia Torre interpretato da Valerio Mastandrea diventa un film

Immagine di copertina

Il monologo cult interpretato da Valerio Mastandrea diventa un film

“I figli ti invecchiano anche perché quando arrivano al mondo mettono fine, con violenza inaudita, a quella stagione di aperitivi feste e possibilità che ti sembravano il senso stesso della vita. Murato in casa e reso cieco da una congiuntivite, hai un vago ricordo di ciò che eri e di ciò che avresti ancora potuto esprimere, ma non sai più dire con precisione, hai solo molto sonno”.

Questo è un passo del monologo cult di Mattia Torre interpretato da Valerio Mastandrea nel programma di Cattelan ‘Epcc a teatro’, andato in onda nell’ottobre 2018 su Sky Uno.

Monologo che racconta gioie e dolori della paternità, senza retorica e con una buona dose di ironia e che nel giro di pochi minuti è diventato virale sui social e non solo.

Da quel testo è nato ‘Figli’, il film che avrebbe dovuto dirigere Mattia Torre ma che è morto lo scorso luglio a 47 anni.

A dirigere il film sarà Giuseppe Bonito, che con Torre ha lavorato a lungo fianco a fianco, studiando il progetto e condividendo la scelta degli attori più giusti per interpretare i protagonisti. I cui nomi erano abbastanza scontati: Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi, qui nel ruolo di Nicola e Sara, una coppia felice che, alla nascita del secondo figlio, si scontrerà contro l’imprevedibile.

Il film, prodotto da Wildside insieme a Vision Distribution, arriverà nelle sale a gennaio del 2020, e vanta un cast ricchissimo che va da Stefano Fresi a Paolo Calabresi, da Valerio Aprea a Gianfelice Imparato: tutti «complici» di prodotti già scritti e ideati da Torre come Boris e La Linea Verticale.

Ti potrebbe interessare
Costume / Come tornare a relazionarsi con gli altri dopo la pandemia
Costume / Lavoravo come consulente legale a Milano, poi ho detto basta: ora faccio il cooperante in Congo e sono più felice
Costume / Buoni motivi per cui preferire auto usate
Ti potrebbe interessare
Costume / Come tornare a relazionarsi con gli altri dopo la pandemia
Costume / Lavoravo come consulente legale a Milano, poi ho detto basta: ora faccio il cooperante in Congo e sono più felice
Costume / Buoni motivi per cui preferire auto usate
Costume / Gherardo Guidi: “Durante il lockdown la notte mi sognavo le serate. Ora la Capannina riapre con molta più passione che negli anni prima della Pandemia”
Costume / Joanna Kenny, l’influencer che sfida gli standard di bellezza evidenziando i baffetti con il mascara
Costume / Dall’uomo incinto alla faccina che fa il saluto militare: tutte le nuove emoji 2021-22
Costume / Le conseguenze della dichiarazione di Obama sugli UFO
Costume / Gli Elites realizzano una reaction a Wembley per la finale degli Europei
Costume / Buone idee crescono: ecco WiseMindPlace, la piattaforma che trasforma le idee in progetti
Costume / Euro2020, l'ex cantante degli One Direction insulta l'Italia: intervengono Fedez e Andrea Delogu