Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Costume

D’Annunzio l’“estetista” e Mattarella sconosciuto: gli strafalcioni degli studenti alla Maturità. Ma sbagliano anche i professori

Immagine di copertina

D’Annunzio l’“estetista” e Mattarella sconosciuto: gli strafalcioni degli studenti alla Maturità. Ma sbagliano anche i professori

D’Annunzio l’”estetista”, Benito Mussolini morto per decapitazione e uno sconosciuto Sergio Mattarella. Con la maturità arriva puntuale anche l’elenco degli strafalcioni più macroscopici degli studenti che hanno affrontato gli esami di stato. A riepilogarli è il portale Skuola.net, che ha raccolto i racconti degli alunni o di chi ha assistito alle interrogazioni.

C’è il caso della studentessa secondo la quale era il Partito comunista e non quello socialista quello da cui, prima di fondare il Partito nazionale fascista, proveniva Benito Mussolini. Secondo un altro studente, il dittatore non sarebbe poi  morto per fucilazione, ma per decapitazione, come durante la rivoluzione francese.

Un altro capitolo tormentato riguarda Gabriele D’Annunzio, definito da diversi maturandi un ”estetista”. Una candidata che invece lo ha correttamente indicato come un esteta, ha poi attribuito la descrizione al modo in cui avrebbe rappresentato i personaggi delle sue opere, a quanto pare dei veri “patiti dei trattamenti di bellezza”.

Durante gli orali diversi scivoloni hanno riguardato l’Olocausto: secondo uno studente, prontamente interrotto dalla commissione, avrebbe riguardato “i russi”, mentre un altro candidato ha dichiarato che la senatrice a vita Liliana Segre fu vittima della segregazione razziale perché “di colore”.

Numerosi gli abbagli nell’interrogazione di Educazione civica. Secondo un esaminando, l’ex presidente del parlamento europeo David Sassoli, deceduto a inizio 2022, sarebbe ancora in vita, un altro ha scambiato il governo con il parlamento, mentre una ragazza, forse vittima della tensione, ha confessato di di non sapere chi sia Sergio Mattarella.

Ma gli strafalcioni non si sono limitati gli studenti. Clamoroso il caso del professore che ha incalzato uno ragazza sulla sede della commissione europea (“Bruxelles”), correggendola poi perché aveva risposto che si trova in Belgio. “Ma no signorina, è nel Lussemburgo!”

Alcuni docenti si sono invece distinti per comportamenti poco appropriati: è il caso di un presidente di commissione che si è tolto le scarpe durante un esame, di un suo collega che è andato a prendersi un caffè mentre un candidato tentava di concentrarsi e di un altro che ha interrotto un esame affermando di avere “un appuntamento”.

Ti potrebbe interessare
Costume / Un sondaggio di Vueling svela l’identikit del viaggiatore più distratto e gli oggetti più comuni lasciati in aereo
Costume / I posti più popolari per parcheggiare in aeroporto quest’estate
Costume / Cessione del quinto: il finanziamento che piace agli italiani
Ti potrebbe interessare
Costume / Un sondaggio di Vueling svela l’identikit del viaggiatore più distratto e gli oggetti più comuni lasciati in aereo
Costume / I posti più popolari per parcheggiare in aeroporto quest’estate
Costume / Cessione del quinto: il finanziamento che piace agli italiani
Costume / Un'ex stagista di Chiara Ferragni: "Mi pagavano 300 euro per 8 ore al giorno mentre ero incinta"
Costume / Cos’è la bioetica e di cosa si occupa
Costume / Buona festa della mamma 2024: frasi e citazioni da mandare per gli auguri
Costume / Buona festa della mamma 2024: le immagini per gli auguri
Costume / Buona festa della mamma 2024: frasi e immagini per gli auguri su WhatsApp
Costume / Lorenzo Biagiarelli a TPI: “Ecco perché ho smesso di mangiare carne”
Costume / Creare la casa dei tuoi sogni: serramenti, finestre e infissi su misura a portata di click