L’hotel “zero stelle” sulle Alpi è senza pareti e soffitto: l’esperienza è unica

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 7 Lug. 2020 alle 17:10 Aggiornato il 7 Lug. 2020 alle 19:45
1.5k
Immagine di copertina

Un letto matrimoniale panoramico, dal quale poter osservare le stelle godendo di una posizione privilegiata e del buio della notte, respirando a pieni polmoni l’aria più genuina che c’è. Perdersi nell’immensità di un panorama mozzafiato delle Alpi svizzere ricevendo anche la colazione a letto, portata da un maggiordomo: è l’esperienza, assolutamente unica, che regala un albergo del comune di Safiental, situato nel cantone dei Grigioni, in Svizzera. L’hotel Null Stern, letteralmente “Zero stelle”, è il primo – e unico – senza pareti, con un concept assolutamente essenziale: come anticipato, gli ospiti sono invitati a dormire su un matrimoniale posizionato a cielo aperto dato che “la stanza”, posizionata a 1.960m di altitudine, è dotata di un semplice pavimento con sopra un matrimoniale, due comodini e due lampade.

Più semplice di così, non si può, e da qui l’idea di chiamare l’albergo “zero stelle”, data l’essenzialità dei servizi offerti. Meno essenziale, di certo, è il prezzo per notte al Null Stern: 250 franchi svizzeri. Un costo decisamente esoso giustificato in parte dal fatto di avere un maggiordomo sempre a disposizione, che serve la colazione a letto e che sorveglia “la stanza” a cielo aperto, affinché i clienti non incappino in qualche disavventura e il loro particolarissimo soggiorno non venga disturbato dall’arrivo di un animale selvatico. Null Stern, aperto per ovvie ragioni solo d’estate, è stato fondato nel 2008 dai fratelli e artisti Frank e Patrik Riklin insieme al loro socio Daniel Charbonnier. Un’idea, quella dei due artisti, arrivata successivamente alla realizzazione di un primo curioso progetto: una sorta di albergo minimo adibito all’interno di un ex bunker nucleare a Teufen, sempre in Svizzera. Per prenotare un’esperienza senza precedenti al Null Stern bisogna contattare il centro turismo di Safiental o chiamare il +41 81 630 60 16.

Leggi anche:

“Vendiamo le case a 1 euro, dobbiamo rinascere”: il progetto del comune calabrese contro lo spopolamento

1.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.