Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Un Decameron digitale per farci compagnia e aiutare i più colpiti dalla pandemia

Immagine di copertina

Coronavirus, un Decameron digitale per farci compagnia e aiutare i più colpiti dalla pandemia

Prendere un classico senza tempo e provare ad omaggiarlo, trovando parallelismi con il presente, estraendo la memoria del passato per trovare un rifugio emotivo in questo presente incerto. Il tutto per aiutare le persone più bisognose. È questa l’idea generata da Vincenzo, Greta, Gaetano e Michele, un gruppo di amici, che hanno deciso di chiedere aiuto a tutti quelli che volessero aiutarli per dare forma ad un progetto, il Digital Decameron, che avvicinasse spiritualmente le persone e potesse aiutarle concretamente.

Un azzardo, all’apparenza, creare un titolo che accosti l’opera di Boccaccio e il mondo digitale ma che ha invece funzionato da catalizzatore di idee e buoni propositi: storie che parlano d’amore, avventura, esotismo, realtà, speranza; storie innescate dalla condizione di quarantena, che funge da filo conduttore dell’intera opera. Ogni capitolo ha un suo autore, con il suo linguaggio e le sue sfumature. Storie da tutta Italia per tutta Italia, con persone da ogni estrazione e professione.

Una raccolta spontanea nata prima dal passaparola su Instagram e poi ,grazie alla tenacia e all’entusiasmo dei suoi creatori e catalizzatori, passata all’idea di prendere forma cartacea ed essere accompagnata da una veste grafica tailor-made, progettata su misura e ispirata dall’elemento che ha ispirato il racconto.

Infine è subentrato l’aspetto sociale concreto: distribuendo il libro attraverso una campagna crowdfunding i profitti saranno devoluti interamente in beneficenza alla Onlus Banco Alimentare, in una spesa solidale che rappresenti un contributo per aiutare le persone più colpite dalla crisi economica post pandemica.

A cura di Francesco Zanetti

Leggi anche:

1. “Covidstance – Distanza ma non distinzione”, fotoreportage dalla quarantena / 2. E se la pandemia ci avesse alzato il “QI”? Lo sapremo dai libri che verranno

Ti potrebbe interessare
Costume / Come la tecnologia sta cambiando i servizi funebri: il caso Lastello.it
Costume / Kanye West e Irina Shayk stanno insieme: le foto della coppia in vacanza in Provenza
Costume / Chiara Ferragni apre il suo primo caffè a Milano
Ti potrebbe interessare
Costume / Come la tecnologia sta cambiando i servizi funebri: il caso Lastello.it
Costume / Kanye West e Irina Shayk stanno insieme: le foto della coppia in vacanza in Provenza
Costume / Chiara Ferragni apre il suo primo caffè a Milano
Costume / Folkloore, abiti esclusivi realizzati a mano negli angoli più remoti della terra
Costume / Un’esperta di appuntamenti rivela su TikTok il modo ideale per chiedere a una ragazza di uscire
Costume / Le Crocs con i tacchi a spillo: lo zoccolo di gomma extra lusso è firmato Balenciaga
Costume / WhatsApp, lo stesso account si potrà usare su 4 dispositivi diversi
Costume / Il celebre "Mulino Bianco" va all'asta
Costume / Lo studente spagnolo che va a scuola in gonna per superare i pregiudizi di genere
Costume / No vax contro Chiara Ferragni: "Non si è vaccinata, guardate il braccio". Lei: "Siete pazzi"