Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Come la tecnologia sta cambiando i servizi funebri: il caso Lastello.it

Immagine di copertina

La tecnologia ha innovato tanti settori, cambiando anche i servizi funebri che ora, grazie alla startup Lastello.it, possono essere facilmente comparati digitalmente per fare la scelta giusta in un momento difficile come affrontare la perdita di una persona cara. Punto di contatto tra clienti e imprese funebri, il portale di Lastello consente di fare una ricerca impostando come filtri la zona, la recensione e i prezzi. Con un solo clic si avrà una panoramica chiara di quale agenzia sia più vicina al proprio territorio ed offra un servizio funerario impeccabile a costi imbattibili.

infatti è il primo comparatore di funerali e onoranze funebri esteso sulle principali città dello stivale, da nord a sud, da a Palermo.

Pompe funebri “da clic”

Internet ha rivoluzionato il modo di consultare le informazioni, di fare acquisti, insomma ha cambiato il nostro modo di vivere “tradizionale”. E così anche il settore funerario è stato costretto ad adattarsi ai tempi moderni e rinnovarsi. Grazie alle nuove tecnologie infatti oggi sono facilitate le procedure burocratiche relative alla morte, l’organizzazione di un funerale o qualsiasi altro aspetto legato ai servizi di un’agenzia di onoranze funebri. Potremmo definirle le pompe funebri “da clic”, cioè il servizio funerario si è digitalizzato ed ora non occorre più scorrere l’elenco telefonico per chiamare il becchino, ma basta fare una ricerca in rete e trovare l’impresa in linea con le proprie esigenze e che offra un servizio completo a 360° a prezzi vantaggiosi.

Usufruendo del comparatore di onoranze funebri, ovviamente, si ottimizzano i tempi di ricerca, trovando subito la migliore per vicinanza territoriale, prezzo e recensioni positive ricevute.

5 parametri per fare la scelta giusta

La scelta di quale impresa di pompe funebri debba occuparsi dell’organizzazione del funerale non può essere sottovalutata, se si vuole evitare di avere disservizi o spese non concordate al momento del pagamento. Anche la gestione di una cerimonia funeraria infatti richiede la massima attenzione e cura di ogni dettaglio: la tipologia di bara da acquistare, che tipo di composizione floreale si voglia, come, quando e dove debba essere celebrato il rito religioso, la realizzazione di necrologi, quale personale sarà presente al momento del trasporto della salma in spalla e quale auto verrà utilizzata, stabilire se debba esserci o meno la musica come accompagnamento durante il corteo funebre, decidere quale foto mettere sulla lapide etc. E allora come fare per fare la scelta giusta? Si possono sicuramente tener conto di 5 criteri:

  • La reperibilità: scegli un’azienda che garantisca la reperibilità 24 ore su 24, così da poterla contattare in qualsiasi momento (d’altronde, la morte non avvisa nessuno!);
  • La trasparenza: seleziona un’impresa che sia chiara sin da subito nella sua offerta economica;
  • Il contatto, cioè una buona azienda non va a ricercare la sua clientela, ma aspetta il momento opportuno e quindi che sia il cliente a contattarla per i suoi servizi;
  • Gallery sul sito: se vuoi farti un’idea dei servizi dell’azienda, prima di richiedere un preventivo, consulta le foto del website;
  • Varietà di soluzioni: come ultimo parametro di scelta, considera l’azienda che ti garantisca delle alternative personalizzabili rispetto al “servizio standard”.
Ti potrebbe interessare
Costume / Psicologia e domande frequenti: la “terapia in 15 secondi” della psicologa Giulia Amandolesi
Costume / TPI Fest! Una voce libera e senza padroni (Sabaudia, 30 – 31 luglio 2021)
Costume / Come tornare a relazionarsi con gli altri dopo la pandemia
Ti potrebbe interessare
Costume / Psicologia e domande frequenti: la “terapia in 15 secondi” della psicologa Giulia Amandolesi
Costume / TPI Fest! Una voce libera e senza padroni (Sabaudia, 30 – 31 luglio 2021)
Costume / Come tornare a relazionarsi con gli altri dopo la pandemia
Costume / Lavoravo come consulente legale a Milano, poi ho detto basta: ora faccio il cooperante in Congo e sono più felice
Costume / Buoni motivi per cui preferire auto usate
Costume / Gherardo Guidi: “Durante il lockdown la notte mi sognavo le serate. Ora la Capannina riapre con molta più passione che negli anni prima della Pandemia”
Costume / Joanna Kenny, l’influencer che sfida gli standard di bellezza evidenziando i baffetti con il mascara
Costume / Dall’uomo incinto alla faccina che fa il saluto militare: tutte le nuove emoji 2021-22
Costume / Le conseguenze della dichiarazione di Obama sugli UFO
Costume / Gli Elites realizzano una reaction a Wembley per la finale degli Europei