Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Rossi e gli altri. I cognomi più diffusi in Italia Regione per Regione

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 16 Giu. 2020 alle 08:57 Aggiornato il 16 Giu. 2020 alle 08:59
278
Immagine di copertina

Ad ogni Regione il suo cognome. Se in Italia il più diffuso è Rossi, che primeggia in alcuni dei 20 enti territoriali in cui è diviso il Paese, ogni singola Regione ha il suo nome familiare di riferimento.

Così come Rossi è il più diffuso dello stivale, al sud ad esempio troviamo diversi Russo, una variante dello stesso nome. Secondo la mappa dei cognomi fornita dal sito Cognomix.it, Rossi e Russo sono al primo e al secondo posto per diffusione sull’intero territorio nazionale davanti a Ferrari, Esposito e Bianchi che chiudono la top five. Andiamo a vedere nel dettaglio la diffusione dei diversi cognomi regione per regione.

Abruzzo – Primo posto per D’Angelo con una diffusione pari a 1082 circa, seguito da Di Marco (951), Mancini (910), Rossi (867) e Di Pietro (862). Il cognome primatista risulta essere al 48esimo posto della classifica complessiva.

Basilicata – La top five lucana è composta da Grieco (510), Pace (492), Russo (466), Colangelo (446) e Telesca (412). Il cognome Grieco è particolarmente diffuso anche in Puglia e Campania e rappresenta una variante del classico Greco.

Calabria – Al primo posto in Calabria troviamo Russo, particolarmente diffuso in tutto il Sud, con una diffusione pari a circa 1944 individui, seguito da Romeo (1885) e Greco (1867). Quarto posto per Perri (1464) e quinto per Ferraro con una diffusione pari a 1435

Campania – Come era lecito aspettarsi, al primo posto della classifica campana troviamo il cognome “simbolo” della regione: Esposito. Il cognome era quello dato ai trovatelli rinvenuti nella cosiddetta Ruota degli Esposti, o ruota dei Proietti – da cui il celebre cognome diffuso soprattutto a Roma- e quindi chiamati in questo modo. Sono 15109 gli Esposito in Campania davanti ai Russo (11017), i Romano (5418), i Coppola (4559) e i De Rosa (3858)

Emilia-Romagna – Ferrari è il cognome emiliano romagnolo per eccellenza. Sono 6635 i Ferrari nella Regione che distanziano di pochissimo i Rossi (6541), i Fabbri (4269), i Montanari (4264) e i Barbieri (3201). Il cognome più diffuso della regione fa parte di quelli che si davano a chi svolgeva determinati mestieri.

Friuli-Venezia Giulia – Furlan, con 766 persone circa, è il cognome più diffuso della regione davanti a Rossi (753), Visintin (723), Trevisan (661) e Fabris (595). Il cognome significa proprio “friulano”.

Lazio – Al primo posto nella regione dove si trova la Capitale troviamo Rossi con una diffusione pari a circa 5837 abitanti, seguita da Mancini (3836), Proietti (3397), De Angelis (3366) e De Santis (3319).

Liguria – Il cognome più diffuso della regione è Parodi (2668). Si tratta di un cognome particolarmente antico e che deriverebbe dai toponimi Parodi Ligure o Litta Parodi in provincia di Alessandria, paese d’origine dei capostipiti della famiglia. Seguono Rossi (2323), Ferrari (1648), Pastorino (1369) e Bruzzone (1293).

Lombardia – Ci sono circa 14491 Colombo nella Regione lombarda. Il cognome deriva dal latino Columbus e indicava i “puri, innocenti e mansueti”. Veniva quindi assegnato ai trovatelli in quanto appunto senza colpe. Secondo posto per Ferrari (9690), Rossi (9111), Bianchi (6886) e Cattaneo (6082).

Marche – Primo posto per Rossi con una diffusione pari a 2084 unità. Secondo posto per Mancini con 1345, terzo Marinelli con 1057, quarto Vitali con 941 e quinto Ricci con una diffusione pari a 929.

Molise – Nella regione il cognome più diffuso è Mancini con 353, nome che deriverebbe dalla caratteristica di essere mancino appunto, secondo posto per Testa (324), terzo per Rossi (296), quarto per Lombardi (295) e quinto per Ricci (286).

Piemonte – Primo posto per Ferrero (3989). Il cognome più diffuso della regione è una variante di Ferrari e precede Rossi (2577), Gallo (2339), Bruno (2170) e Rosso (2049).

Puglia – Greco risulta essere il cognome più diffuso della regione. Il nome, di origine etnica derivante dal soprannome latino graecus e quindi “oriundo della Grecia”, è diffuso tra 3234 abitanti ed è uno dei più diffusi tra le regioni italiane. Secondo posto per Russo (3115), terzo posto per Rizzo (2411), quarto per Santoro (2409) e quinto per Lorusso (2163).

Sardegna – Il cognome più diffuso dell’isola è Sanna (5757). Secondo quanto riportato da alcuni giornali sardi il nome deriverebbe dalla parola zanna e in molti pensano sia riferito al capostipite della famiglia dotato di canini particolarmente pronunciati. Secondo posto per Piras (4889), terzo per Pinna (4043), quarto per Melis (3722), quinto per Serra (3499).

Sicilia – Il cognome più diffuso della regione è Russo con una diffusione pari a circa 5895 individui. Secondo posto per Messina(4648), terzo per Lombardo (4229), Quarto per Caruso (3731) e quinto per Marino (3508).

Toscana – Rossi, con 6092 di diffusione, è il primo cognome della regione. Segue Innocenti con 3106, Bianchi con 2935, Gori con 2810 e Ricci con 2402.

Trentino-Alto Adige – Il cognome più diffuso della regione è Ferrari con 792 individui tra la popolazione. Sono 787 i Pichler, 720 i Kofler, 702 i Tommasi e 682 i Moser.

Umbria – Nella regione vince il cognome Rossi (1513) davanti a Proietti (1145), Ricci (751), Fiorucci (734) e Moretti (692).

Valle d’Aosta – In Valle d’Aosta ci sono 162 Favre, cognome che dovrebbe derivare dal termine francese fabre e indicherebbe i fabbri e quindi come i vari Ferrari sarebbe un nome legato al lavoro svolto dal capostipite. Secondo posto per Cerise (134), terzo per Bionaz (120), quarto per Vuillermoz (109) e quinto per Blanc (107).

Veneto – Nella regione il cognome più diffuso è Rossi (4018), seguono Trevisan (2969), Sartori (2821), Pavan (2782) e Boscolo (2781).

Leggi anche: La mappa con i cognomi più diffusi in ogni regione d’Italia

278
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.