Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Bruce Springsteen contro la demolizione dello stadio San Siro: “Sarebbe tremendo. È un posto bellissimo”

Il cantante statunitense è stato intervistato dal magazine 7

Di Alice Possidente
Pubblicato il 25 Ott. 2019 alle 14:06
66
Immagine di copertina
Bruce Springsteen

Bruce Springsteen contro la demolizione di San Siro

Bruce Springsteen ha le idee chiare riguardo alla demolizione di San Siro. In un’intervista al magazine “7” del Corriere della Sera, nel numero in edicola il 25 ottobre, il cantante si è espresso anche in merito al futuro dello stadio.

L’intervista, che riguarda principalmente il suo nuovo disco “Western Stars”, ha toccato anche aspetti più ampi riguardanti la vita e il vissuto del cantante. Un racconto che ripercorre le tappe fondamentali, in cui Bruce ha ricordato il concerto a San Siro nel 2003. Lo ricorda come “Uno dei più belli” e lo definisce “indimenticabile”.

E quando il giornalista Andrea Lanfranchi gli racconta del dibattito che si è aperto a Milano sul “progetto per demolire San Siro e costruire un nuovo stadio…” Bruce risponde “Veramente? Sarebbe tremendo. Un peccato. È un posto bellissimo. Per come è stato costruito è unico: il lato più lontano dal palco non è mai così lontano.”

E ricorda: “Mentre suoni, è come se avessi di fronte un muro di umanità e ti torna addosso un entusiasmo enorme. Ogni edificio ha un’anima, una vita spirituale che non puoi mai dare per scontata. E fino a che sono sicuri, mi piace suonarci dentro. Le nuove costruzioni non ce l’hanno quell’anima”.

Sondaggio Ipsos: 64 per cento dei milanesi a favore del nuovo San Siro

Bruce Springsteen contro la politica disumana di Trump che separa i bambini dalle famiglie

66
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.