Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Asili nido in Italia, enorme divario tra Nord e Sud

Immagine di copertina
Foto da Pixabay

I dati della Fondazione Openpolis sui servizi per la prima infanzia: tutte le realtà settentrionali si trovano al di sopra della media nazionale, quelle meridionali non arrivano alla metà della soglia

Asili nido in Italia, enorme divario tra Nord e Sud

È enorme il divario in Italia tra il numero di asili nido al Nord e al Sud. Il dato emerge da un rapporto della Fondazione Openpolis che ha analizzato l’offerta di servizi per la prima infanzia e che spiega che tutte le realtà settentrionali si trovano al di sopra della media nazionale, 24 per cento, mentre quelle meridionali considerate non arrivano nemmeno alla metà di quella soglia.

Openpolis in particolare calcola che tra le Province con più minori solo Trento e Reggio Emilia superano il 33 per cento. Al Sud invece in 5 casi su 6 non arrivano alla doppia cifra, l’unico che la raggiunge, Crotone, supera di poco quota 11 per cento. Appena un terzo della soglia dei 33 posti ogni 100 bimbi stabilita in sede europea.

L’offerta tra pubblico e privato, a livello nazionale, è piuttosto paritaria, con una leggera prevalenza, 51,3 per cento, di posti pubblici. Il restante 49,7 per cento è offerto in strutture private, sia con i posti in convenzione sia con quelli a mercato libero. A Reggio Emilia l’offerta di nidi pubblici è di quasi l’80 per cento.

E ancora, stando al rapporto, l’offerta è quasi esclusivamente privata in due province del mezzogiorno, Crotone e Caserta, che sono anche agli ultimi posti per diffusione del servizio. In queste due realtà quasi il 90 per cento dei posti è offerto in strutture private.

In Italia un minore su quattro è in sovrappeso o obeso, dati più alti al Sud

Ti potrebbe interessare
Costume / Martina Vismara, modella e blogger che insegna l’amore per il corpo
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Ti potrebbe interessare
Costume / Martina Vismara, modella e blogger che insegna l’amore per il corpo
Costume / Com’è nata la Nintendo Switch OLED?
Costume / Antonio Ricci a TPI: “Io sono una bestia ma voi siete ipocriti”
Costume / Svolta arcobaleno nei fumetti: il nuovo Superman è bisessuale
Costume / Pensare troppo causa infelicità: e se ti dicessimo che stai sprecando il 66% della tua vita?
Costume / Come fare una fattura elettronica: guida alla compilazione
Costume / L’ultimo allievo di De Chirico
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Costume / A cos* serv* l* schwa: è davvero necessario un nuovo segno scritto per includere tutti?
Costume / Casinò online: le differenze normative negli Stati Europei