Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Bolsonaro all’Onu: “L’Amazzonia non è patrimonio dell’umanità”

Immagine di copertina

L’atteso discorso di Bolsonaro all’Onu: “L’Amazzonia non è patrimonio dell’umanità”

Il presidente brasiliano Jair M. Bolsonaro ha preso la parola all’Assemblea generale dell’Onu. “È sbagliato affermare che l’Amazzonia fa parte del patrimonio dell’umanità”, ha detto il presidente, accusando alcuni paesi di avere un atteggiamento “coloniale” nei confronti del Brasile.

Il discorso di Bolsonaro all’Onu era molto atteso a causa del record di incendi in Amazzonia che hanno caratterizzato i mesi scorsi.

“La regione amazzonica rimane virtualmente intatta, ed è la prova del fatto che siamo uno dei paesi che più protegge l’ambiente”, ha detto il presidente brasiliano. “Durante questa stagione la siccità favorisce incendi spontanei sappiamo che tutti i paesi hanno problemi, ma gli attacchi sensazionalistici che abbiamo sofferto da grande parte dei media internazionali sugli incendi ha risvegliato il nostro sentimento patriottico”.

Non solo Amazzonia. “Sono qui per presentare un nuovo Brasile. Non ci può essere libertà politica senza libertà economica e viceversa, l’economia brasiliana ora risponde a oltre vent’anni di irresponsabilità fiscale, corruzione, manipolazione”, ha detto Bolsonaro all’Assemblea Generale dell’Onu.

Bolsonaro nel suo discorso ha citato anche il Venezuela. “Abbiamo fatto la nostra parte e stiamo lavorando con altri paesi, inclusi gli Stati Uniti, per assicurare che sia ristabilita la democrazia in Venezuela”, ha detto parlando all’Assemblea Generale dell’Onu. “Il socialismo funziona in Venezuela, sono tutti poveri e senza libertà. Il Brasile ha sentito l’impatto della dittatura in Venezuela”.

Ad accompagnare Bolsonaro alla 74esima Assemblea generale delle Nazioni Unite vi era anche una dirigente indigena, Ysani Kalapalo, che appartiene a una comunità di nativi del Parco di Xingù, situato nello Stato amazzonico di Mato Grosso, e che difende la politica ambientale di Bolsonaro.

“Sulla questione degli incendi in Amazzonia ci sono molte ‘fake news’, il governo non c’entra niente”, ha detto Kalapalo in un’intervista. La sua vicinanza al presidente di estrema destra ha scatenato aspre polemiche: membri di 16 comunità della regione di Xingù hanno pubblicato una lettera aperta prendendo le distanze da Kalapalo e criticando la sua presenza all’Onu.

Macron: “In arrivo un pacchetto di 500 milioni di dollari per proteggere l’Amazzonia

Intanto i donatori internazionali hanno concordato di sbloccare oltre 500 milioni di dollari in aiuti per proteggere le foreste pluviali tropicali, inclusa l’Amazzonia dove infuriano gli incendi. Ad annunciarlo è stato il presidente francese Emmanuel Macron, durante un evento all’Onu a margine dell’Assemblea Generale.

La Francia contribuirà con 100 milioni. Macron ha chiesto inoltre un’alleanza più ampia per proteggere le foreste pluviali di tutto il mondo. Francia, Cile e Colombia si sono incontrati nonostante l’assenza del presidente brasiliano Jair Bolsonaro, scettico sui cambiamenti climatici che sta promuovendo lo sviluppo nella regione amazzonica.

Ti potrebbe interessare
Ambiente / La causa del secolo: la storia delle giovani attiviste che hanno fatto causa allo Stato per inazione climatica
Ambiente / Emergenza siccità, il governo prepara il Dpcm: tutto il Nord in “zona rossa”. A rischio anche Marche e Lazio
Ambiente / Giudizio universale: i cittadini fanno causa allo Stato per “inazione climatica”. Ecco cosa ha deciso il giudice
Ti potrebbe interessare
Ambiente / La causa del secolo: la storia delle giovani attiviste che hanno fatto causa allo Stato per inazione climatica
Ambiente / Emergenza siccità, il governo prepara il Dpcm: tutto il Nord in “zona rossa”. A rischio anche Marche e Lazio
Ambiente / Giudizio universale: i cittadini fanno causa allo Stato per “inazione climatica”. Ecco cosa ha deciso il giudice
Ambiente / Emergenza siccità, l’allarme di Enel: “L’acqua è finita”
Ambiente / Emergenza siccità, il ministro Patuanelli: “Inevitabile dichiarare lo stato di crisi”
Ambiente / Allarme siccità sul Po, chiesto il razionamento dell’acqua in 125 comuni: “Valori mai visti da 70 anni”
Ambiente / Imprese green, bilancio di sostenibilità elemento imprescindibile per creare valore
Ambiente / Le tre semplici regole per una pasta ancora più green
Ambiente / WWF, cambio ai vertici: Daniela Ducato eletta presidente
Ambiente / I danni degli pneumatici all’ecosistema