Me

Il Consiglio europeo: dal 2021 vietati oggetti in plastica monouso

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 21 Mag. 2019 alle 13:26 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:42
Immagine di copertina

Consiglio ue stop plastica monouso | Dal 2021 stop a piatti, posate e cannucce. Lo ha deciso il Consiglio Ue, che ha dato il via libera formale alla direttiva che vieta, a partire dal 2021, oggetti in plastica monouso.

Nel mirino anche le aste per palloncini e i bastoncini cotonati in plastica, che dovranno essere banditi.

Gli Stati membri, inoltre, si sono impegnati a raggiungere la raccolta delle bottiglie di plastica del 90% entro il 2029 e le bottiglie di plastica dovranno avere un contenuto riciclato di almeno il 25% entro il 2025 e di almeno il 30% entro il 2030.

La decisione arriva dopo che la Commissione europea ha rilevato che oltre l’80 per cento dei rifiuti abbandonati in mare è costituito da plastica. E nello specifico da plastica monouso.

I prodotti usa e getta, infatti, hanno un tempo di decomposizione molto lungo, che fa si che la plastica si accumuli negli oceani e sulle spiagge.

Quella stessa plastica, ingerita da animali marini come tartarughe, foche, balene, pesci e crostacei, entra nella catena alimentare umana.

Le nuove regole “Sono un grande primo passo per voltare pagina” ha commentato attraverso una nota Greenpeace Europa.

Addio ai cotton fioc di plastica dal 1 gennaio, l’Italia è il primo paese al mondo a vietarli