Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Scoperta in Italia l’unica barriera corallina del Mar Mediterraneo, ecco dove | VIDEO

Immagine di copertina
L'avvistamento è avvenuto al largo di Monopoli

Le Lunghezza è di circa 135 chilometri

“È la prima volta che nel Mediterraneo si scopre una barriera così, con caratteristiche simili a quelle equatoriali”. Sono le parole dei ricercatori del dipartimento di Biologia dell’Università di Bari, guidati dal direttore Giuseppe Corriero, che hanno fatto questa incredibile scoperta in Puglia annunciata alla Gazzetta del Mezzogiorno.

Non siamo nel Mar Rosso né alle Maldive o in Australia ma a due chilometri dalle coste di Monopoli, in provincia di Bari: i sub hanno individuato la scogliera a circa 40 – 55 metri di profondità e, secondo le prime stime, dovrebbe avere una lunghezza indicativa di 135 chilometri anche se distribuita in maniera non uniforme dal capoluogo pugliese fino a Otranto.

Le ricerche erano iniziate tre anni fa: “L’aspetto paradossale è che ce l’avevamo davanti agli occhi e non l’abbiamo mai vista”. A coadiuvare le ricerche anche alcuni studiosi dell’Università di Tor Vergata e dell’Università del Salento che hanno impiegato particolari robot subacquei.

A rendere unica la barriera corallina pugliese sono due caratteristiche: la profondità a 50 metri, l’habitat e i suoi colori. Come spiegato dal Prof. Corriero: “Nel caso delle barriere delle Maldive o australiane i processi di simbiosi tra le madrepore sono facilitati dalla luce, mentre la nostra barriera vive in penombra e quindi le madrepore costituiscono queste strutture imponenti di carbonato di calcio in assenza di alghe”.

Gli scienziati hanno già “allertato informalmente” l’Ufficio parchi e tutela della biodiversità della Regione Puglia per mettere subito al sicuro questa incredibile scoperta prima dell’arrivo del turismo di massa estivo.

Leggi anche: Oltre il 90 per cento della barriera corallina australiana è morta

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Amazzonia, l’allarme del WWF: la deforestazione sta raggiungendo un punto di non ritorno
Ambiente / Qatarstrofe ambientale: Fifa e Doha hanno già vinto la Coppa dell’inquinamento
Ambiente / Il nuovo report del WWF: in 20 anni oltre 3mila tigri confiscate in 50 Paesi
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Amazzonia, l’allarme del WWF: la deforestazione sta raggiungendo un punto di non ritorno
Ambiente / Qatarstrofe ambientale: Fifa e Doha hanno già vinto la Coppa dell’inquinamento
Ambiente / Il nuovo report del WWF: in 20 anni oltre 3mila tigri confiscate in 50 Paesi
Ambiente / L’allarme del WWF: nel 2020 la massa di tutti i manufatti realizzati dall’uomo ha superato la biomassa naturale
Ambiente / Cop27, nasce un “fondo di riparazione” per i danni ambientali. Ma manca l’accordo sui combustibili fossili
Ambiente / Brutto clima a Capitol Hill: la carica dei negazionisti al Congresso Usa
Ambiente / Vienna, attivisti per il clima lanciano liquido nero su un quadro di Klimt
Ambiente / Il cambiamento climatico favorisce il ritorno del colera: nel 2022 boom di casi e letalità triplicata
Ambiente / Siamo diventati 8 miliardi: per la Terra è un numero insostenibile ma c’è chi pensa di guadagnarci
Ambiente / “I nostri governanti non si rendono conto di quanto è grave la situazione sul clima”