Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Bali, il video girato dal sub mostra il mare invaso dalla plastica

Immagine di copertina

Il filmato è stato girato dal britannico Rich Horner nelle acque della Manta Bay, nell’isola Nusa Penida di Bali, in Indonesia, che deve il suo nome alla massiccia presenza di mante che affollano queste acque

Il sub britannico Rich Horner ha realizzato un video che lo riprende mentre compie un’immersione nelle acque dell’isola Nusa Penida, Bali, Indonesia.

Nulla di strano se non fosse che lo scenario filmato da Horner risulta inquietante: l’uomo, infatti, è letteralmente circondato da un mare di plastica.

Il sub ha postato il video sul proprio profilo Facebook insieme a un messaggio ripetitivo quanto emblematico: “Qualche sacchetto di plastica, bottiglie di plastica, bicchieri di plastica, fogli di plastica, secchi di plastica, bustine di plastica, cannucce di plastica, cestini di plastica, sacchetti di plastica, altri sacchetti di plastica, plastica, plastica, un sacco di plastica!”.

Questo è il video girato dal sub Rich Horner:

Il luogo dove è stato girato il filmato è chiamato Manta Bay e deve il suo nome alla massiccia presenza di mante, appunto, che affollano queste acque.

Ma al posto degli imponenti pesci Horner ha trovato solo cumuli di rifiuti.

Il fenomeno è frequente in queste acque e sembra essere dovuto alle forti piogge che si verificano durante la stagione umida a Bali.

Le precipitazioni conducono attraverso i fiumi una grande quantità di plastica proveniente dalle città che viene poi riversata in mare.

Un altro fattore sembra essere legato alle correnti che interessano queste acque: lo stesso sub autore del video ha dichiarato che il giorno successivo gran parte dei rifiuti era stata spazzata via.

Secondo quanto riporta la Rivers, Oceans, Lakes and Ecology Foundation, delle 130mila tonnellate di rifiuti prodotti in Indonesia ogni giorno solo la metà finiscono in discarica.

La restante metà viene bruciata illegalmente o viene scaricata nelle acque del mare e dei fiumi.

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Mufloni del Giglio, LAV e WWF: “Ottimi risultati della loro salvezza con catture e trasferimenti”
Ambiente / Olocausto climatico: così il riscaldamento globale rischia di far scomparire le più grandi foreste del mondo
Ambiente / I guardiani della Terra: reportage da Torino con gli attivisti del clima
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Mufloni del Giglio, LAV e WWF: “Ottimi risultati della loro salvezza con catture e trasferimenti”
Ambiente / Olocausto climatico: così il riscaldamento globale rischia di far scomparire le più grandi foreste del mondo
Ambiente / I guardiani della Terra: reportage da Torino con gli attivisti del clima
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Ambiente / TPI Fest Bologna 2022 | La Festa di The Post Internazionale (15-16-17 settembre) | Programma e Ospiti
Ambiente / Strage di squali all’Elba per mano di pescatori
Ambiente / In 60 anni foreste diminuite del 60% a persona: oggi mezzo ettaro a testa
Ambiente / Greta non si presenta al summit Fridays for Future a Torino. C’è chi parla di “De-Gretizzazione” del movimento
Ambiente / A Torino il meeting europeo dei Fridays for Future con Greta Thunberg
Ambiente / Gli iceberg della Groenlandia hanno perso 6 miliardi di tonnellate d’acqua al giorno