Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Ambiente

Cambiamenti climatici: attivisti di Extinction Rebellion simulano la morte per annegamento a Roma

Immagine di copertina

Alcuni membri del movimento hanno inscenato una singolare e scioccante protesta nel laghetto dell'Eur

Cambiamenti climatici: attivisti di Extinction Rebellion protestano a Roma

Un gruppo di attivisti di Extinction Rebellion ha messo in atto una singolare quanto scioccante protesta a Roma contro gli effetti dei cambiamenti climatici.

Alcuni ragazzi, infatti, nella giornata di domenica 15 dicembre hanno simulato la morte per annegamento di massa nel laghetto dell’Eur di fronte alla sede dell’Eni, la principale compagnia italiana di combustibili fossili.

Extinction Rebellion protesta roma

“Questo sarà il futuro per milioni di persone se non agiamo ora per fermare il clima e l’ambiente collasso che sta inghiottendo il pianeta” si legge in un comunicato diffuso da Extinction Rebellion.

Attraverso questa performance, gli attivisti del movimento chiedono al governo italiano “di agire in conformità alla mozione di emergenza climatica appena approvata dal Parlamento, eliminando i sussidi all’industria dei combustibili fossili”.

“Il tempo sta per scadere. Sono necessari cambiamenti radicali”.

Extinction Rebellion protesta roma

“Siamo qui per denunciare l’immobilismo delle istituzioni e coinvolgere l’opinione pubblica su un problema drammatico che necessita un’azione immediata” si legge ancora nella nota di Extinction Rebellion.

Secondo il movimento, in Italia, il 70 per cento della popolazione vive a meno di 10 km dalla costa: 86 milioni di persone in Europa vivono nella stessa condizione. Ecco perché è necessario agire prima che i cambiamenti climatici provochino eventi catastrofici.

Extinction Rebellion, dunque, chiede: “Che il governo dichiari l’emergenza climatica e ecologica e informi compiutamente la popolazione sul collasso climatico in corso”.

“Che si fermi la distruzione degli ecosistemi e della biodiversità e si portino allo zero netto le emissioni di gas serra entro il 2025”.

E infine “Che il governo costituisca e sia guidato dalle decisioni di un’assemblea di cittadini/e sulle misure da attuare e sulla giustizia climatica ed ecologica”.

Extinction Rebellion protesta roma

Leggi anche:
Il cambiamento climatico farà aumentare fame e migrazioni: l’allarmante rapporto dell’Onu
Cambiamento climatico: il tempo per salvare il pianeta si è ridotto a 18 mesi
Cambiamento climatico, la lettera aperta di 7 scienziati italiani: “”I liberisti scendano in campo contro la crisi climatica”
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Gli ultimi sette anni sono stati i più caldi di sempre
Ambiente / Wwf, almeno 160 le specie estinte negli ultimi dieci anni. C’è la mano dell’uomo
Ambiente / Altro che oro! I Lego rendono molto di più
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Gli ultimi sette anni sono stati i più caldi di sempre
Ambiente / Wwf, almeno 160 le specie estinte negli ultimi dieci anni. C’è la mano dell’uomo
Ambiente / Altro che oro! I Lego rendono molto di più
Ambiente / C’è un albero in Alaska che può salvare il mondo
Ambiente / La salute riproduttiva delle donne viaggia sulle gobbe di un cammello
Ambiente / Palma da olio: okay con una filiera sostenibile
Ambiente / Che asfalto mi metto? Come cambiare strada e guadagnarci (di L. Telese)
Ambiente / Stop all’allevamento di animali da pelliccia
Ambiente / Come ripulire gli oceani con YouTube
Ambiente / Alaska, il termometro arriva a 19,4°: è la temperatura più alta mai registrata a dicembre