Me

Varese, catturato il maniaco dei distributori: ha violentato 4 donne alle pompe di benzina

L'uomo, 35 anni, è accusato di rapina, sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni

Immagine di copertina
Maniaco sessuale Varese

È stato finalmente catturato il maniaco sessuale che stava seminando il terrore nel Varesotto per via dei suoi agguati e abusi ai danni di donne sole. Si tratta di un 35enne italiano pregiudicato accusato delle stupro di 4 donne.

La dinamica è sempre stata la stessa: l’uomo adescava le sue vittime quando queste si fermavano da sole alle stazioni di servizio per fare rifornimento. A quel punto il maniaco le costringeva a risalire in macchina fino a farsi portare in luoghi isolati dove poi poteva abusarne senza essere disturbato.

Come consuetudine usava sempre un passamontagna e dei guanti in lattice per non lasciare tracce: in uno di questi episodi di violenza però si è scatenata una colluttazione con una delle vittima. Il maniaco ha così lasciato in giro delle impronte digitali che hanno permesso agli agenti di risalire alla sua identità.

Secondo quanto riportato da “Varese News“, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del 35enne responsabile di rapina, sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni ai danni di quattro donne.

Le indagini, portate avanti dagli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Busto Arsizio, erano già iniziate lo scorso inverno.

Gli elementi acquisiti hanno permesso quindi di addebitare al 35enne ulteriori tre episodi analoghi a Castellanza (VA), Parabiago (MI) e Villa Cortese (MI), aggravando quindi la sua responsabilità penale e facendo emergere la serialità del comportamento.