Me

Fasano, violenze sessuali sulle tre nipotine: arrestato nonno 71enne

Immagine di copertina
violenza sessuale su nipotine

Violenza sessuale su nipotine – Un pensionato di 71 anni è stato arrestato ieri dai carabinieri di Fasano (Brindisi) con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti delle tre nipotine, due minori di 10 anni e una minore di 14 anni.

Le indagini sono state avviate dopo che le bambine hanno raccontato alle maestre di alcuni episodi di abusi. Le presunte violenze sarebbero cominciate nel 2009 ai danni della maggiore delle tre per poi susseguirsi fino all’aprile del 2019 quando le piccole venivano lasciate in custodia dai nonni.

Dagli accertamenti è emerso che i presunti episodi avvenivano con atti subdoli e repentini al fine di sorprendere le minori e quando non vi erano altre persone presenti.

“La presunta ripetizione nel corso degli anni delle gravi condotte delittuose, ha dimostrato l’incapacità dell’indagato di contenere gli impulsi sessuali e ha rivelato un concreto pericolo di reiterazione delle medesime condotte” , hanno scritto i carabinieri.

Subito dopo che le vittime si sono decise a confidarsi con il personale scolastico è scattata la denuncia alle forze dell’ordine che, insieme alla Procura, hanno attivato gli accertamenti e l’audizione protetta.

Le testimonianze raccolte sono state poi anche accompagnate dall’ascolto delle minori da parte di un consulente della Procura con modalità tali da non compromettere la genuinità dei ricordi.

Bimba di 11 anni ha mal di pancia. I medici: “Violentata”. Arrestato il nonno

“Baci e palpatine mentre la nonna dormiva”, abusi sessuali dal nonno pedofilo da quando aveva 13 anni

Grecia, approvata nuova legge sullo stupro basata sul consenso