Me

Ue, il testo della lettera inviata dalla Commissione Ue all’Italia sull’eccesso di debito

Immagine di copertina

Testo lettera Ue Italia debito | Procedura di infrazione per debito eccessivo

L’Italia ha ricevuto la lettera con cui la Commissione europa informa il governo che il paese non ha fatto “sufficienti progressi per rispettare i criteri del debito“. In sostanza, Bruxelles sostiene che il debito pubblico italiano sia troppo alto, e che il governo non abbia fatto nulla per risanarlo.

I commissari attendono una risposta entro il 31 maggio 2019.

Testo lettera Ue Italia debito | Cosa c’è scritto

“Sulla base dei dati notificati per il 2018, è confermato che l’Italia non ha fatto progressi sufficienti per rispettare il criterio del debito nel 2018”, si legge nella lettera indirizzata al ministro dell’economia Giovanni Tria.

​Secondo la lettera, vi è l’intenzione di preparare un rapporto sul debito in virtù dell’articolo 126.3 del trattato, che costituirebbe il primo passo di una procedura per deficit eccessivo.

Con la lettera Dombrovskis e Moscovici chiedono all’Italia di presentare i “fattori rilevanti” che giustificherebbero la violazione delle regole e di ricevere una risposta “entro il 31 maggio 2019”.

Qui l’immagine della lettera inviata dai commissari Ue Valdis Dombrovskis e Pierre Moscovici al ministro Tria e pubblicata da Repubblica:

Dopo la risposta italiana, la Ue lancerà la procedura sul debito italiano. Dopo un ulteriore passaggio tecnico in Commissione, il 9 luglio i ministri dell’Ecofin daranno la decisione finale. L’Italia ha dunque cinque settimane di tempo per mettersi in regola, varando una manovra bis per contenere deficit e debito per il 2020.

Procedura di infrazione per deficit eccessivo: cosa rischia l’Italia dopo la lettera della Commissione Ue