Me

Scuole chiuse Roma oggi 29 ottobre 2018 | Allerta Meteo | Comune di Roma

Immagine di copertina

Scuole chiuse Roma oggi 29 ottobre 2018 | Allerta Meteo | Comune di Roma

Aggiornamento: Scuole chiuse a Roma anche martedì 30 ottobre (leggi l’articolo).. L’allerta meteo di oggi ha fatto sì che le scuole di Roma lunedì 29 ottobre e martedì 30 ottobre rimarranno chiuseUna nota del Campidoglio annuncia così che gli istituti di formazione, tra scuole elementari, medie e licei, resteranno chiusi.

“A seguito dell’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile del Lazio” la sindaca Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Lo ha formalmente stabilito il Coc, il Centro operativo comunale, creato ad hoc per l’allerta meteo di questi giorni a Roma.

È prevista pioggia per tutt’oggi, domenica, e anche per lunedì 29 ottobre. In due giorni precipiterà l’acqua che normalmente si riversa in due mesi.

Sempre nella Regione Lazio, anche i comuni di Fiumicino, Lanuvio, Ariccia, Monte Porzio, Rocca Priora, Rocca di Papa, Castel Gandolfo, Colonna e Monte Compatri hanno stabilito che le scuole rimarranno chiuse. Lo stesso varrà anche per Frosinone.scuole chiuse roma 29 ottobre

Il provvedimento è stato preso per prevenire situazioni di pericolosità per l’incolumità dei bambini e degli studenti, nonché per motivi attinenti alla sicurezza e circolazione stradale. Le scuole chiuse a Roma domani saranno presidiate dai dirigenti scolastici e dai funzionari del Comune.scuole chiuse roma 29 ottobre

La sindaca Virginia Raggi, che doveva partire in serata per Buenos Aires, ha annullato il suo viaggio di lavoro in Argentina a causa del maltempo su Roma, onde evitare polemiche su un suo eventuale allontanamento.

La situazione è particolarmente critica sulla costa del litorale romano per la mareggiata violenta riversatasi in queste ultime ore. A Ostia e Fregene sud le situazioni più critiche. Qui alcuni stabilimenti balneari sono stati letteralmente circondati dalle onde. La pioggia ha portato via con sé anche molti rifiuti. scuole chiuse roma 29 ottobre

Allerta meteo Roma | 28 ottobre 2018 | Previsti violenti temporali

Allerta meteo a Roma, dove a partire dalla notte del 27 ottobre sono annunciati violenti temporali.

Alle 8 di mattina del 28 ottobre aprirà il Centro operativo comunale (Coc), deputato a coordinare gli interventi in vista delle eccezionali precipitazioni attese a partire dal 28 ottobre. scuole chiuse roma 29 ottobre

L’apertura del Coc è stata decisa nel corso di una riunione preparatoria nella sede della Protezione Civile di Roma Capitale, a Porta Metronia, alla presenza della sindaca Virginia Raggi, del vicesindaco Luca Bergamo e dei presidenti dei Municipi.

All’incontro hanno preso parte tutti i soggetti che compongono il Coc: Dipartimenti del Campidoglio competenti, Polizia Locale, Municipi e società di pubblici servizi, per fissare il dispositivo per tutte le strutture interessate alla gestione dell’allerta. scuole chiuse roma 29 ottobre

Insieme al Coc verranno attivate anche le Ucl municipali (Unità di crisi locale) con il compito di presidiare e monitorare il territorio. Già da questa mattina, informa il Campidoglio, è partito un piano straordinario di spazzamento strade e pulizia caditoie.

La rimozione delle foglie viene garantita dalle squadre Ama, che opera con circa 60 spazzatrici su diversi percorsi e con interventi specifici su zone considerate più a rischio allagamenti.

Per la disostruzione delle caditoie sono in campo 25 squadre del dipartimento Lavori pubblici (Simu) del Comune, alle quali si sommano le 30 squadre complessive dei Municipi.

Il Dipartimento Ambiente del Campidoglio ha già effettuato 25 interventi sugli alberi, principalmente per rimuovere rami caduti, e sono state allertate le ditte per il monitoraggio alberature che intervengono in caso di emergenza per il taglio, la messa in sicurezza e la rimozione materiali.

Oltre al personale di Protezione Civile di Roma Capitale, per il quale è scattata la reperibilità, sono state allertate oltre 60 organizzazioni di volontariato di protezione civile, pronte a intervenire a partire dalle 22 di stanotte.

Squadre composte da Polizia Locale e Sala operativa sociale saranno impegnato nel monitoraggio degli insediamenti lungo le sponde del fiume Aniene, anche al fine di favorire l’allontanamento delle persone presenti dalle aree considerate a rischio.

Sono inoltre già disponibili, in caso di un peggioramento delle condizioni meteo, 120 posti per la presa in carico dei senza dimora nel circuito ordinario dell’accoglienza, ai quali si aggiungono 50 posti in una casa di riposo nel Municipio XIV.

TEMPO PREVISTO SULL’ITALIA PER DOMENICA 28 OTTOBRE 2018

NORD:
– NUVOLOSITA’ MEDIO-ALTA COMPATTA SULLA PIANURA PADANA
CENTRORIENTALE;
– CONDIZIONI DI SPICCATO MALTEMPO ALTROVE CON PRECIPITAZIONI DIFFUSE,
A PREVALENTE CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE, PIU’ INTENSE SUI
SETTORI CENTROSETTENTRIONALI DI LOMBARDIA, PIEMONTE, TRIVENETO E
SULLA LIGURIA CENTRORIENTALE, DOVE POTRANNO RISULTARE LOCALMENTE
ECCEZIONALI ED ESSERE ASSOCIATE AD ATTIVITA’ GRANDINIGENA.

CENTRO E SARDEGNA:
– ADDENSAMENTI CONSISTENTI CON PIOGGE, ROVESCI E TEMPORALI, PIU’
ESTESI SUL SETTORE TIRRENICO ED APPENNINICO, DI FORTE INTENSITA’ SUL
LAZIO, SUI RILIEVI SETTENTRIONALI TOSCANI E DAL POMERIGGIO SULLA
MAREMMA.

SUD E SICILIA:
– CIELO GENERALMENTE MOLTO NUVOLOSO O COPERTO CON FENOMENI IN
PREVALENZA TEMPORALESCHI SULLE AREE TIRRENICHE E IONICHE, CHE
RISULTERANNO LOCALMENTE INTENSE DAL POMERIGGIO SULLA CAMPANIA E DALLA
SERA SULLA CALABRIA SUDORIENTALE.

TEMPERATURE:
– MINIME IN AUMENTO AL CENTRO-SUD E SULLE REGIONI DELL’ALTO
ADRIATICO, SENZA VARIAZIONI DI RILIEVO SUL RESTANTE SETTENTRIONE;
– MASSIME IN RIALZO SU VALLE D’AOSTA, FRIULI-VENEZIA GIULIA E VENETO,
IN DIMINUZIONE SU EMILIA-ROMAGNA, PUGLIA, CALABRIA IONICA ED AL
CENTRO, GENERALMENTE STAZIONARIE ALTROVE.

VENTI:
– MODERATI DAI QUADRANTI MERIDIONALI AL CENTRO-SUD E SUL NORD-EST CON
DECISI RINFORZI SUL SETTORE APPENNINICO, SULLA PUGLIA E SUL
FRIULI-VENEZIA GIULIA;
– DEBOLI IN PREVALENZA MERIDIONALI AL NORD.

MARI:
– DA MOLTO MOSSI AD AGITATI IL MAR DI SARDEGNA, IL TIRRENO, LO IONIO
SETTENTRIONALE E L’ADRIATICO;
– MOLTO MOSSI GLI ALTRI BACINI.