Me

Piatek, il Napoli fa sul serio. De Laurentiis: “Ho già parlato con Preziosi”

Sul giocatore anche Roma e Juventus. Sarà asta?

Immagine di copertina

Tutti pazzi per Piatek. L’attaccante del Genoa, grazie ai nove gol in sette giornate di campionato, ha attirato gli occhi di diversi club sul suo cartellino.

L’assoluto protagonista dell’avvio di stagione ha avuto un impatto devastante con il calcio italiano, sorpreso dalle abilità dell’attaccante polacco classe 1995.

Tra i club più interessati al giovane rossoblù c’è sicuramente il Napoli (pronti 35 milioni di euro?), con il presidente Aurelio De Laurentiis che ha già discusso dell’argomento con il collega del Genoa, Enrico Preziosi.

A rivelarlo è stato lo stesso numero uno azzurro: “Ho parlato di Piatek con Preziosi ed il suo agente, ci incontreremo a breve. Non ho però necessità di far le cose di fretta, così come non mi va di partecipare ad aste – le sue parole -. Senza nulla togliere al giocatore, bisogna valutare se ha le capacità di rendere nella nostra squadra così come lo fa con la maglia del Genoa”.

“Non compriamo così tanto per comprare, bisogna aspettare la crescita di alcuni elementi che può non essere immediata – ha aggiunto -. Qui se si sbaglia una gara uno è bruciato, grandissimo errore che non mi tocca. Per me un calciatore ha capacità ed è valido per un gioco o non è valido per un altro”.

“Un esempio? Prendiamo Lasagna, Mancini ad esempio ha fatto benissimo a farlo entrare contro la Polonia, prova ne è che ha fatto l’assist per il gol vittoria. Ora tutti ne parlano, ma era lo stesso di ieri e quando ne parlava il buon Giuntoli, suo sostenitore, invece pareva valesse meno in altri contesti”.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il giocatore piace anche alla Roma e alla Juventus. Club che però, a differenza, del Napoli non hanno né confermato né smentito l’interesse. Insomma, il rischio asta è dietro l’angolo. E Preziosi lo sa bene.