Me
Un cucciolo di leone è stato abbandonato in un parco in Olanda
Condividi su:
Leone Olanda

Un cucciolo di leone è stato abbandonato in un parco in Olanda

07 Ott. 2018
Leone Olanda

Un cucciolo di leone è stato trovato, in una gabbia, abbandonato in un campo alle porte di Utrecht, nel centro dell’Olanda.

“Abbiamo ricevuto un messaggio piuttosto straordinario: un testimone che diceva di aver trovato un piccolo leone chiuso in una gabbia, in mezzo a un parco”, ha scritto la polizia olandese che ha reso noto di aver avviato la ricerca dei proprietari.

Il felino, di circa 4 mesi, è stato avvistato da un uomo intento a fare correre vicino al villaggio di Tienhoven, a circa 10 chilometri a nord di Utrecht.

leone olanda

L’animale è stato esaminato da un veterinario e poi consegnato alla Fondazione Lion nel nord del Paese che se ne prenderà cura.

Il veterinario Peter Klaver, dopo aver esaminato il leoncino, ha poi parlato ai microfoni della testata olandese RTL Nieuws: “Ho viaggiato in tutto il mondo per stordire animali, persino leoni e tigri, ma non ho mai provato nulla di simile”, le sue parole.

L’uomo infatti ha trovato una gabbia non molto robusta dalla quale il cucciolo sarebbe potuto fuggire abbastanza facilmente.

“Non è stato necessario stordire l’animale. Alla fine siamo riusciti a mettere la gabbia in auto per portarlo via”.

Poi ha aggiunto che la polizia sentirà “qualcuno che ha comprato un leone di recente” e chiunque potesse aiutare con informazioni su questo particolare cucciolo.

Notizia che ha attirato le attenzioni di diversi media internazionali e ovviamente olandesi che stanno dando grande risalto al ritrovamento.

LEGGI ANCHE: LEONI GAY IN KENIA: “COLPA DELL’INFLUENZA DEI TURISTI OMOSESSUALI”

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus