Me
La fantastica signora Maisel: di che cosa parla la serie che ha trionfato agli Emmy Awards
Condividi su:
la fantastica signora maisel
La fantastica signora Maisel, su Amazon Prime Video

La fantastica signora Maisel: di che cosa parla la serie che ha trionfato agli Emmy Awards

21 Set. 2018
la fantastica signora maisel
La fantastica signora Maisel, su Amazon Prime Video

Nella notte tra il 17 e il 18 settembre si sono tenuti gli Emmy Awards, al Microsoft Theatre di Los Angeles.

Game of Thrones guidava la classifica con 22 candidature, inclusa quella di miglior serie drammatica, a seguire la serie “Westworld” e il varietà “Saturday Night Live” con 21 candidature.

Con 20 nomination si è presentata la serie “The Handmaid’s Tale”, nella categoria miniserie “American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace”, con 18 candidature.

Quest’anno, per la prima volta da 18 anni a questa parte, il colosso streaming Netflix era il produttore con più candidature 112, a fronte delle 108 ottenute da Hbo. Ha ottenuto 7 riconoscimenti, tra cui quelli per The Crown e Godless, ma perde con i rivaliu Hbo, Fx e Amazon. Hbo si aggiudica il premio più prestigioso, miglior serie drammatica, con Game of Thrones.

Ma a vincere più premi di tutti è stata la serie The Marvelous Mrs. Maisel, nota in italiano come La fantastica signora Maisel, che si è aggiudicata il premio di miglior serie comedy, migliore attrice in una serie comedy con Rachel Brosnahan, miglior attrice non protagonista con Alex Borstein, Miglior sceneggiatura e Miglior regia con Amy-Sherman Palladino.

La serie è in onda su Amazon Prime Video.

Di cosa parla la serie La fantastica signora Maisel

Ambientata nella New York del 1958, racconta la storia di Miriam Midge Maisel, una casalinga perfetta, ebrea, giovane, bella, allegra e borghese. Conduce una esistenza felice con il marito Joe, aspirante comico, e i suoi due figli in un bell’appartamento dell’Upper West Side.

Una sera il marito le annuncia di avere una relazione con la sua segretaria e va via. Da lì inizia una narrazione comica, esilarante e originale, come la sua protagonista, che diventerà una star della stand-up comedy. La donna corre al Gaslight, il locale dove si esibisce senza alcun successo il marito, e su quel palco inizia la sua nuova “carriera”.

Una serie in cui umorismo e femminismo si mescolano alla perfezione, con sketch comici e un punto di vista femminile interessante.

La serie è scritta e diretta da Amy Sherman-Palladino, già sceneggiatrice di Una mamma per amica.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus