Me

Un’eccezionale ondata di caldo ha travolto il Giappone causando 65 morti e 22mila malori

Nel centro di Tokyo sono state registrate per la prima volta temperature superiori a 40 gradi. Migliaia i ricoveri in ospedale

Immagine di copertina
Credit: AFP

Un’ondata di caldo senza precedenti ha messo in ginocchio il Giappone con temperature record, causando la morte di almeno 65 persone solo nella scorsa settimana.

L’agenzia meteorologica giapponese ha dichiarato che “in alcune zone si sono registrate temperature senza precedenti”.

Più di 22mila persone sono state ricoverate in ospedale manifestando colpi di calore, quasi la metà delle quali sono anziane.

Le previsioni del tempo non promettono bene: secondo i meteorologi, l’ondata di caldo proseguirà fino a inizio agosto, con temperature seperiori ai 35 gradi.

Lunedì 23 luglio, la città di Kumagaya ha registrato una temperatura di 41.1 ° C la più alta mai registrata in Giappone.

Nel centro di Tokyo sono state registrate per la prima volta temperature superiori anche ai 40° C.

“Stiamo osservando livelli di calore senza precedenti in alcune aree”, ha detto il portavoce Motoaki Takekawa, aggiungendo che l’ondata di caldo è “una minaccia per la vita e la riconosciamo come un disastro naturale”.

Nella provincia di Ibaraki, a nord di Tokyo, una donna di 91 anni è stata trovata morta in un campo. Nella vicina Saitama due donne anziane sono state trovate morte nelle loro case.

Con meno della metà delle scuole pubbliche giapponesi dotate di aria condizionata, il portavoce del governo Yoshihide Suga ha affermato che le vacanze estive potrebbero essere estese per proteggere gli alunni.

“Poiché un’ondata di calore record continua a coprire il paese, sono necessarie misure urgenti per proteggere la vita degli scolari”, ha detto in una conferenza stampa martedì.