Me
Tour de France 2018 | Sesta tappa: vince Daniel Martin | Risultato | Ordine d’arrivo | Classifica maglia gialla
Condividi su:
Tour de France 2018 sesta tappa risultato
I corridori del Tour de France

Tour de France 2018 | Sesta tappa: vince Daniel Martin | Risultato | Ordine d’arrivo | Classifica maglia gialla

Dodicesimo il belga Greg Van Avermaet che conserva il primo posto nella classifica generale

12 Lug. 2018
Tour de France 2018 sesta tappa risultato
I corridori del Tour de France

Tour de France 2018 | Sesta tappa: vince Daniel Martin | Risultato | Ordine d’arrivo | Classifica maglia gialla

Daniel Martin ha vinto la sesta tappa del Tour de France di ciclismo: 181 km da Brest al Mur de Bretagne.

L’irlandese ha preceduto il francese Pierre Roger Latour, secondo; terzo lo spagnolo Alejandro Valverde, quarto il francese Julian Alaphilippe, quinto il polacco Rafal Majka.

Dodicesimo il belga Greg Van Avermaet che conserva la maglia gialla di leader della classifica generale.

Vincenzo Nibali 14esimo.

Tour de France 2018 CLASSIFICA

  1. VAN AVERMAET 22h 35′ 46′
  2. Geraint a 03″
  3. Van Garderen a 05”
  4. Alaphilippe a 06”
  5. Gilbert a 12”
  6. Jungels a 18”
  7. Uran a 45”
  8. Valverde a 51”
  9. Majka a 52”
  10. Fuglsang a 52”

Presentazione tappa

Giovedì 12 luglio prenderà il via la sesta tappa del Tour de France 2018, la prima frazione veramente insidiosa per la corsa alla maglia gialla. Si va da Brest a Mur de Bretagne, dopo 181 chilometri.

Prima fase di gara abbastanza tranquilla, nonostante i due GPM presenti. Dopo 44 chilometri si affronta la Côte de Ploudiry (di terza categoria, un chilometro al 7%), mentre poco dopo uno strappo di quarta categoria.

Tanta pianura prima di andare verso il gran finale che potrà rivelarsi piuttosto insidioso. A 15 chilometri dal traguardo un primo assaggio di ciò che attende i corridori poco dopo: prima scalata al Mur de Bretagne, già scalato nel 2011 e nel 2015: 2 chilometri al 7%, con pendenze che arrivano anche al 10%.

Discesa, una parte mista e scalata finale verso il traguardo.

Tour de France 2018 | Diretta streaming e tv: ecco dove vederlo | Calendario | Tappe

Il Tour de France 2018, in programma dal 7 al 29 luglio, vedrà i migliori corridori del mondo sfidarsi attraverso 21 tappe.

La Grande Boucle, arrivata alla 105ma edizione, si preannuncia una delle più spettacolari degli ultimi anni. Gli organizzatori hanno infatti costruito un percorso vario, che con cronometro, un’insidiosa tappa sul pavè, frazioni da classica con i muri e sei tapponi di montagna, regalerà grandi emozioni.

Qui di seguito tutte le informazioni su come e dove vedere in tv e in diretta streaming il Tour de France 2018  Tour de France 2018 dove vederlo

Dove vedere il Tour de France 2018 in tv

Il Tour de France 2018 sarà trasmesso in chiaro e gratis dalla Rai che garantirà all’evento ampia copertura. Su Rai 3 sono previsti ben tre programmi dedicati al Grand Boucle: “Tour in diretta”, “Tour all’arrivo” e il “Processo alla Tappa”.

Inoltre l’evento sarà trasmesso dal canale satellitare Eurosport.

Dove vederlo in streaming

In streaming il Tour de France 2018 sarà visibile su Rai Play, SkyGo ed Eurosport Player.

Ci sono poi tanti altri siti che trasmetteranno la gara in streaming: ecco tutti i siti (legali) dove vedere il Tour de France 2018 in streaming.

Esistono vari modi per vedere gli eventi sportivi in diretta streaming sul proprio dispositivo elettronico, sia esso un PC, uno smartphone o un tablet.

Molti siti, che propongono questi eventi dal vivo, sono illegali e offrono il più delle volte una qualità video e audio scarsa, oltre a venire periodicamente oscurati dalle autorità di polizia informatica per violazione del diritto di riproduzione.

Ci sono però numerosi portali che offrono la possibilità di vedere le partite di calcio in streaming live e in qualità HD. Molti, come Sky Go e Premium Play, sono a pagamento, altri del tutto gratuiti.

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono i migliori siti per vedere gli eventi sportivi in streaming in ottima qualità e in modo totalmente legale.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus