Me

Argentina, i convocati del ct Sampaoli per il Mondiale: non c’è Icardi

Restano a casa Icardi e Perotti. Chiamati 5 "italiani"

Immagine di copertina
I giocatori dell'Argentina Higuain e Messi

Il commissario tecnico dell’Argentina Jorge Sampaoli ha ufficializzato i nomi dei 23 giocatori che prenderanno parte al Mondiale di Russia 2018.

Esclusi dalla lista dei convocati l’attaccante e capitano dell’Inter, capocannoniere della Serie A con Ciro Immobile, Mauro Icardi. A casa anche l’esterno della Roma Diego Perotti. I due vedono così svanire il sogno russo.

Scelti in attacco (ovviamente) Messi, con Aguero, Higuain e Dybala. Gli altri “italiani” sono invece Federico Fazio, Cristian Ansaldi e Lucas Biglia. Le squadre più rappresentate sono Manchester United, Manchester City, Siviglia, Paris Saint Germain e Juventus. Due elementi ciascuna.

Questo l’elenco completo:

Portieri: Sergio Romero (Manchester United), Wilfredo Caballero (Chelsea), Franco Armani (River Plate).

Difensori: Gabriel Mercado (Siviglia), Cristian Ansaldi (Torino), Nicolas Otamendi (Manchester City), Federico Fazio (Roma), Marcos Rojo (Manchester United), Nicolas Tagliafico (Ajax), Marcos Acuna (Sporting Clube de Portugal).

Centrocampisti: Javier Mascherano (Hebei Fortune), Eduardio Salvio (Benfica), Lucas Biglia (Milan), Giovani Lo Celso (Psg), Ever Banega (Siviglia), Manuel Lanzini (West Ham), Maximiliano Meza (Independiente), Angel Di Maria (Psg), Cristian Pavon (Boca Juniors).

Attaccanti: Lionel Messi (Barcellona), Paulo Dybala (Juventus), Gonzalo Higuain (Juventus), Sergio Aguero (Manchester City).

Sampaoli ha poi motivato le sue scelte in conferenza stampa: “Siamo arrivati a questi nomi dopo un sacco di analisi in ogni posizione. Questi sono i giocatori che più si avvicinano alla nostra idea di calcio. Ansaldi? Ho scelto lui perché può giocare su entrambe le fasce. Ho cercato di essere il più equo possibile in relazione al gioco che volevo. Quello che stiamo cercando in questo periodo è quello di creare una cultura del gioco”.

“Dovremo essere ben preparati perché la mia idea è quella di avere una Argentina che giochi a calcio e sia in grado di sfruttare le caratteristiche dei giocatori convocati. Saranno fondamentali i giocatori esperti con i più giovani”.

“Aguero lavora bene da una settimana, Mercado non ha intenzione di non venire: vedremo come sta Biglia. Ho parlato con Messi, è entusiasta e vive un grande momento. Armani è stato convocato per dargli fiducia, ben sapendo che ha davanti Romero e Caballero”

“L’undici iniziale? Giocherà chi avrà più convinzioni. L’obiettivo è quello di migliorare le caratteristiche individuali per fare un grande Mondiale. Se giocheremo come sappiamo saremo un grande ostacolo per chiunque. Da quanto ho potuto capire, avevamo bisogno di un esterno in più. I giocatori convocati sono anche in base al tipo di torneo che dobbiamo affrontare. Siamo obbligati a trascinare un paese intero”.

Campagna regione lazio