Me

Madrid: sorpresa a rubare due creme antirughe, la governatrice Cifuentes si dimette | Video

Un filmato inchioda la 54enne, esponente di punta del Partito popolare: Cifuentes si è giustificata dicendo che i cosmetici erano finiti nella sua borsetta per sbaglio

Immagine di copertina
Cristina Cifuentes

La governatrice della comunidad di Madrid, Cristina Cifuentes, si è dimessa dopo la diffusione di un video che la mostra mentre viene sorpresa a rubare due creme antirughe in un supermercato.

Cifuentes, 54 anni, esponente di punta del Partito popolare, si è detta vittima di una campagna volta a danneggiarla.

Il filmato risale al 2011, quando la donna era presidente dell’Assemblea di Madrid. Cifuentes ha spiegato che si è trattato di un “errore involontario”, sostenendo che i cosmetici erano finiti nella sua borsa per sbaglio.

La governatrice era finita al centro delle polemiche già nelle scorse settimane, quando era stata accusata di aver falsificato la tesi finale di un master in diritto pubblico regionale all’Università Rey Juan Carlos.

“Ho sopportato più di 34-35 giorni di una gogna permanente”, ha lamentato Cifuentes, che ha sottolineato come la diffusione del video del presunto furto “supera ogni limite”.

La donna ha detto di aver ricevuto tentativi di estorsione, già denunciati alla polizia.

“Non voglio danneggiare la mia famiglia, ecco perché ho preso la decisione di dimettermi”, ha spiegato la governatrice. “È la cosa migliore per la gente di Madrid e per il mio partito”, ha aggiunto.

La carica di governatore della comunidad è stata assunta dal numero due, Angel Garrido.

Il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ha detto che Cifuentes “ha fatto quello che doveva fare”.

“Abbiamo ascoltato le sue spiegazioni, lei ha il diritto di darle, ma il Partito popolare d’ora in poi apre una nuova tappa nella comunidad di Madrid”, ha sottolineato il premier.

Nel video del presunto furto, rilasciato da OkDiario, si vede la governatrice messa alle strette da un agente di sicurezza de supermercato che le chiede di mostrare cosa c’è all’interno della sua borsetta, fino a trovarci due creme.

Cifuentes ha inquadrato la vicenda come una “campagna di molestie” nei suoi confronti, che ha travalicato la politica per diventare un “attacco personale”.

“Fa parte del prezzo per aver mantenuto tolleranza zero contro la corruzione”, ha detto la ormai ex governatrice. “Vado con la testa molto alta, con un sentimento amaro, ma molto soddisfatta, penso che abbiamo fatto un buon lavoro”, ha aggiunto.

Cifuentes stava affrontando una mozione di censura presentata dal Partito socialista con il sostegno di Podemos per il caso della presunta frode per ottenere il master.

Le dimissioni chiudono la possibilità che la mozione venga discussa.