Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Premio Pulitzer 2018, ecco tutti i vincitori

Ecco chi ha vinto la più prestigiosa onorificenza esistente per il giornalismo, le arti e la letteratura nel 2018

Immagine di copertina
Premio Pulitzer 2018: tutti i vincitori | Giornalismo | Arte | Letteratura.

In questo articolo trovi: Premio Pulitzer 2018: tutti i vincitori | Giornalismo | Arte | Letteratura (tempo di lettura: 3 minuti).

Il 16 aprile 2018 sono stati annunciati i vincitori del premio Pulitzer, la più prestigiosa onorificenza esistente per il giornalismo.

Il Premio Pulitzer viene assegnato ogni anno, tradizionalmente nel mese di aprile, a coloro che si sono distinti in 21 categorie del giornalismo, le arti e la letteratura.

Il celebre e prestigioso riconoscimento viene assegnato dalla scuola di giornalismo della Columbia University di New York, il cui fondatore fu il giornalista Joseph Pulitzer.

Quest’anno il New York Times e il New Yorker hanno vinto un importante premio per la loro copertura giornalistica del caso Harvey Weinstein. Il Washington Post e il New York Times per il Russiagate. Qui abbiamo raccontato la storia del premio Pulitzer.

Ecco i vincitori del premio Pulitzer 2018, “Giornalismo”

– Public Service (Servizio pubblico): New York Times e il The New Yorker 

– Breaking News Reporting (Ultim’ora): i giornalisti del The Press Democrat di Santa Rosa, California

– Investigative Reporting (Giornalismo investigativo): i giornalisti del Washington Post

– Explanatory Reporting: i giornalisti dell’Arizona Republic e del network di USA Today

– Local Reporting (Giornalismo locale): The Cincinatti Inquirer, per il loro lavoro sull’epidemia di eroina

– National Reporting (Giornalismo nazionale): i giornalisti del New York Times e del Washington Post per il loro lavoro sull’influenza della Russia nelle elezioni USA

– International Reporting (Giornalismo internazionale): Claire Baldwin, Andrew R.C. Marshall and Manuel Mogato (Reuters) 

– Feature Writing (Miglior pezzo d’approfondimento): Rachel Kaadzi Ghansah, freelance, rivista GQ

– Commentary (Miglior articolo di commento): John Archibald dell’Alabama Media Group

– Criticism (Miglior articolo di critica): Jerry Saltz del New York Magazine

– Editorial Writing (Miglior editoriale): Andie Dominick del The Des Moines Register

– Editorial Cartooning (Miglior editoriale in vignetta): Jake Halpern e Michael Sloan del New York Times

– Breaking News Photography (Miglior fotografia dell’ultim’ora): Ryan Kelly del The Daily Progress

– Feature Photography (Miglior fotografia): i fotografi dell’agenzia di stampa Reuters

Ecco i vincitori del premio Pulitzer 2018, sezione “Arti e lettere”

– Fiction (Narrativa): “Less” di Andrew Sean Greer 

– Drama (Drammaturgia): Cost of Living” di Martyna Majok

– History (Storia): “The Gulf: The Making of an American Sea” di Jack E. Davis 

– Biography or Autobiography (Biografia e autobiografia): Prairie Fires” di Caroline Fraser

– Poetry (Poesia): Half-Light” di Frank Bidart

– General Non-Fiction (Saggistica): “Locking Up Our Own” di James Forman Jr.

– Music (Musica): DAMN.” di Kendrick Lamar