Me
Tutti i film in concorso per l’Orso d’oro della Berlinale 2018
Condividi su:
berlinale
Gli Orsi della Berlinale. Credit: Berlinale

Tutti i film in concorso per l’Orso d’oro della Berlinale 2018

La Berlinale è il festival cinematografico tedesco che si svolge annualmente durante dieci giorni nel mese di febbraio

24 Feb. 2018
berlinale
Gli Orsi della Berlinale. Credit: Berlinale

Il Festival internazionale del cinema di Berlino, meglio conosciuto come Berlinale, è il festival cinematografico tedesco che ogni anno si svolge nella capitale del paese nel mese di febbraio.

La 68esima edizione della Berlinale si svolge dal 15 al 25 febbraio 2018: 11 giorni di proiezioni dei film in concorso a cui segue la premiazione del Festival.

Il premio che viene consegnato è l’Orso d’oro, assegnato ogni anno al miglior film.

Dal 1982 viene conferito anche l’Orso d’oro alla carriera e nel 1986 è stata introdotta la Berlinale Kamera, onorificenza destinata a personalità e istituzioni cinematografiche che nel corso degli anni hanno dato un importante contributo al festival.

Le sezioni della Berlinale

Il Festival è diviso in 11 sezioni principali:

Concorso: lungometraggi

Berlinale Shorts: cortometraggi

Panorama: film d’autore, pellicole indipendenti e documentari inediti che trattano soggetti controversi, in particolare legati a tematiche LGBT, con stili estetici non convenzionali

Forum: film e documentari sperimentali

Generation: film e cortometraggi realizzati da bambini e ragazzi

Perspektive Deutsches Kino: registi emergenti tedeschi

Berlinale special: ultime produzioni di grandi registi e proiezione di grandi film del passato

Retrospettiva: retrospettiva su un regista, un attore o un tema

Homage: omaggio dedicato a uno dei due vincitori del premio alla carriera

Culinary Cinema: film e documentari che trattano il tema del legame tra cibo e cinema

NATIVe – A Journey into Indigenous Cinema: temi e storie delle popolazioni indigene di tutto il mondo raccontate attraverso il cinema

Film in Concorso per l’Orso d’oro per il miglior film

Figlia mia, di Laura Bispuri

Utoya 22. July, di Erik Poppe

3 Days in Quiberon, di Emily Atef

Season of the devil, di Lav Diaz

Black 47, di Lance Daly

Damsel, di David e Nathan Zellner

Don’t worry, he won’t get far on foot, di Gus Van Saint

Dovlatov, di Alexey German jr.

Eldorado, di Markus Imhoof

Eva, di Benoit Jacquot

The heiress, di Marcelo Martinessi

In the aisles, di Thomas Stuber

Isle of dogs, di Wes Anderson

Pig, di Mani Haghighi

My brother’s name is Robert and he is an idiot, di Philip Groning

The prayer, di Cedric Kahn

The real estate, di Mans Mansson e Axel Petersen

Museo, di Alonso Ruizpalacios

Touch me not, di Adina Pintilie

Transit, di Christian Petzold

Mug, di Malgorzata Szumowska

Unsane, di Steven Soderbergh

7 days in Entebbe, di José Padilha

Aga, di Milko Lazarov

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus