Me

Sono morti tutti i 71 passeggeri dell’aereo precipitato in Russia

Un volo della compagnia aerea russa Saratov Airlines, con 71 passeggeri a bordo, è precipitato vicino Mosca, in Russia

Immagine di copertina
I resti dell'aereo precipitato vicino Mosca.

Un volo di linea della compagnia russa Saratov Airlines, con a bordo 65 passeggeri e sei membri dell’equipaggio, è precipitato vicino Mosca dopo essere scomparso dai radar, domenica 11 febbraio 2018.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’aereo, un Antonov An-148, era decollato dall’aeroporto di Mosca Domodedovo ed era diretto a Orsk, in Russia, lungo il confine con il Kazakistan.

È precipitato nei pressi del villaggio Argunovo, che si trova a circa 80 chilometri a sudest dalla capitale russa, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa russa Interfax.

Le autorità hanno dichiarato che tutte le 71 persone a bordo dell’aereo sono morte nell’incidente.

L’agenzia russa RIA Novosti riporta che i servizi d’emergenza avrebbero identificato i resti dell’aereo. Testimoni locali hanno detto di aver visto un aereo in fiamme precipitare.

I soccorritori hanno affermato di aver identificato il luogo dell’incidente dell’aereo, e anche di aver visto un gran numero di vittime, riporta l’agenzia russa Interfax. “Non ci sono sopravvissuti”, ha riferito una fonte.

Secondo quanto riportano le agenzie locali, quasi tutti i passeggeri a bordo dell’aereo Antonov An-148 provenivano dalla regione russa sudorientale di Orenburg, nei pressi dei Monti Urali. Questo particolare è stata confermato anche dall’ufficio del governatore della regione.

Gli inquirenti stanno prendendo in considerazione le cattive condizioni meteorologiche, l’errore umano e l’errore tecnico come possibili cause dell’accaduto.

Al momento è esclusa l’ipotesi di un attacco terroristico, mentre è stata aperta un’inchiesta penale per “violazione delle regole per il funzionamento del trasporto aereo, che ha provocato la morte di due o più persone”.

Dal velivolo non sarebbe partita alcuna chiamata di emergenza prima dello schianto.

Il presidente russo Vladimir Putin ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime. Sia il governo degli Stati Uniti, sia quello de Regno Unito hanno dichiarato di essere “profondamente rattristati” dalla tragedia che ha colpito la Russia.

Gli ultimi due grandi disastri che hanno coinvolto la Russia si erano verificati: – il primo nel dicembre del 2016, quando un volo militare diretto in Siria con a bordo decine di membri del coro dell’Armata Rossa è precipitato nel Mar Nero; – il secondo a fine ottobre 2015, quando un Airbus A321 con a bordo 224 persone, perlopiù turisti, è precipitato nel Sinai (a metà novembre l’Isis rivendicò quell’incidente aereo, sostenendo di aver messo una bomba sul volo).

Qui sotto: su Twitter è emerso un video dei resti dell’aereo russo precipitato vicino Mosca:

Cosa sappiamo della Saratov Airlines?

La compagnia aerea russa Saratov Airlines ha la sua base operativa a Saratov, a circa 840 chilometri a sudest di Mosca. Nel 2015 le è stato impedito di operare voli internazionali, attività poi ripresa tramite voli charter nel 2016. Il suo raggio d’operatività si concentra perlopiù in voli nazionali in Russia ma anche in Armenia e Georgia. Nel corso degli anni ha registrato almeno cinque guasti.

russia aereo linea precipita mosca

L’aereo russo precipitato era un Antonov An-148 .

 

Nella prima foto qui sotto: Flight Radar 24 riporta la rotta del volo della Saratov Airlines

russia-aereo-linea-precipita-mosca

Campagna regione lazio

Nella mappa qui sotto: il luogo in cui è precipitato il volo della Saratov Airlines (Credit: Bbc)

russia-aereo-linea-precipita-mosca