Me

Una donna ha mandato in fuga il suo stupratore mordendogli il pene

È successo in Sudafrica, e ora l'uomo è ricercato dalla polizia che spera di trovarlo proprio grazie alla menomazione subita nelle parti intime

Immagine di copertina

La polizia del Sudafrica sta dando la caccia ad uno stupratore con il pene ferito da un morso.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Gli ospedali sudafricani sono stati allertati su un uomo a cui sono state morse le parti intime da una donna incinta che è riuscita a reagire allo stupro che stava subendo.

La donna è stata aggredita l’8 gennaio, dopo aver accettato un passaggio da due uomini nella provincia di Mpumalanga, mentre cercava di raggiungere una clinica insieme a suo figlio di cinque anni.

Dal 15 al 26 gennaio partecipa al TPI Journalism Workshop con i migliori giornalisti italiani. Scopri come

Secondo la polizia, la donna è stata immediatamente gettata in mezzo a dei cespugli e violentata mentre le veniva puntato contro un coltello.

Gli inquirenti sperano di poter risalire all’identità dell’uomo grazie alle ferite infertegli dalla vittima.

“Facciamo appello a tutte le istituzioni sanitarie, che dovessero trovare un uomo con le parti intime ferite, di contattare al più presto l’agente Solly Mabuza“, l’annuncio della polizia di Mpumalanga in una nota.

Secondo le autorità i due uomini stavano guidando una Toyota Tazz bianca vicino alla città di White River, nei pressi di una piantagione sulla Spionkop Road.

Gli stupratori hanno minacciato con una pistola la donna, incinta di tre mesi, intimandole di non urlare.

Dopo aver subito il morso alle “parti basse”, l’aggressore è fuggito e, come viene riportato nella dichiarazione, “non è ancora stato trovato”.

Lo stupro e le aggressioni sessuali restano un grosso problema per il Sudafrica.

Secondo Africa Check, durante tra il 2016 e il 2017 sono stati segnalati in media oltre 109 casi di stupro, per un totale di 39.828 aggressioni.