Me

Un astronauta giapponese si è dovuto scusare per aver detto di essere cresciuto 9 centimetri nello spazio

Norishige Kanai ha ritrattato con un tweet l'annuncio che aveva destato preoccupazione per il suo viaggio di ritorno dalla Stazione Spaziale Internazionale

Immagine di copertina
AFP PHOTO / Kirill KUDRYAVTSEV

L’astronauta giapponese Norishige Kanai, in missione presso la Stazione spaziale internazionale, si è scusato per aver annunciato di essere cresciuto di 9 centimetri nello spazio e aver espresso preoccupazione per la sua sicurezza durante il viaggio di ritorno sulla Terra.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

In un primo momento, infatti, l’astronauta aveva annunciato a tutti l’importante aumento di altezza tramite un messaggio pubblicato su Twitter:

“Buongiorno a tutti, ho un annuncio importante oggi: abbiamo misurato il nostro corpo dopo aver raggiunto lo spazio, e wow, wow, wow, in realtà sono cresciuto di ben 9 cm! Sono cresciuto come una pianta in sole tre settimane, non mi accadeva niente del genere da quando ero al liceo, sono un po’ preoccupato per il rientro con Soyuz”.

Il tweet di Kanai, poi ritrattato, ha dato luogo a polemiche dentro e fuori i social network, proprio per la crescita innaturale che agli occhi di molti è sembrata esagerata.

La maggior parte degli astronauti “crescono” durante le missioni spaziali di lunga durata.

Dal 15 al 26 gennaio partecipa al TPI Journalism Workshop con i migliori giornalisti italiani. Scopri come

Le ossa, infatti, si estendono in assenza di gravità, ma questi accrescimenti si limitano solitamente a un paio di centimetri e scompaiono una volta tornati a terra.

Kanai, 41 anni, partito per lo spazio il mese scorso per una missione di quasi sei mesi, l’8 gennaio aveva dato su Twitter il “grande annuncio”.

“La mia altezza è stata misurata qui nello spazio e, in qualche modo, sono cresciuto di 9 centimetri! Un qualcosa che non vedevo dai tempi del liceo”, le sue parole.

“Questo mi rende un po’ preoccupato perché potrei non essere in grado di adattarmi ai sedili Soyuz per il ritorno”.

A un giorno di distanza, però, si è scusato dicendo di essersi misurato un’altra volta, dopo che il suo capitano aveva sollevato dei dubbi su un aumento così insolito, riferendo di essere cresciuto solo 2 centimetri.

“Questa misurazione sembra essere diventata un grosso problema, quindi devo scusarmi per questa terribile notizia falsa”, ha twittato, senza spiegare come si era verificato l’errore di calcolo originale.

“Sembra che io possa adattarmi alla Soyuz, quindi sono sollevato”.