Me

L’attacco terroristico sulla Rambla di Barcellona

Un furgone ha investito la folla in una delle vie più turistiche della città. Ci sono almeno 13 morti e 100 feriti

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Il 17 agosto, verso le ore 17, un furgone ha investito decine di persone sulla Rambla de Catalunya, a Barcellona. Il mezzo ha travolto le persone presenti nei pressi della Plaza de Catalunya.

Le forze di polizia hanno evacuato l’area, mentre diverse ambulanze stanno soccorrendo i feriti. Il governo catalano ha dichiarato che il bilancio ufficiale è di 13 morti e almeno 50 feriti. Si tratta dell’attentato più grave nel paese da quelli dell’11 marzo 2004 a Madrid, in cui morirono 192 persone.

Il quotidiano spagnolo El País afferma che si tratta di un furgone bianco, il cui conducente si è allontanato a piedi. Le autorità catalane hanno chiesto di chiudere le stazioni ferroviarie e metro nelle vicinanze del luogo dell’incidente.

Il servizio di emergenza della Catalogna ha poi chiesto di evitare di avvicinarsi alla Piazza Catalunya di Barcellona. Le autorità catalane non confermano che si tratti di un attentato terroristico.

Secondo il quotidiano spagnolo La Vanguardia gli agenti di polizia hanno fatto il giro di negozi, ristoranti e alberghi della zona ordinando ai proprietari di chiudere le persiane e di non lasciare uscire nessuno in strada.

Le autorità hanno chiesto alle persone presenti nella zona di plaza Catalunya di non uscire e chiudersi in luoghi sicuri.

Campagna regione lazio

La notizia è in aggiornamento