Me

Il presidente della Polonia porrà il veto sulla riforma della giustizia approvata dal parlamento

I provvedimenti hanno scatenato proteste di massa nel paese. Il presidente Andrzej Duda porrà il veto su due delle tre proposte di legge

Immagine di copertina
Una protesta contro la riforma a Lublino, in Polonia, il 23 luglio 2017. Credit: Jakub Orzechowski

Il presidente polacco Andrzej Duda ha annunciato lunedì 24 luglio che porrà il veto su due delle tre proposte di legge che puntano a riformare il sistema giudiziario del paese, dopo le critiche nei confronti dei provvedimenti accusati di poter alterare la divisione dei poteri in Polonia.

I tre provvedimenti, promossi dal partito di governo Diritto e Giustizia, sono stati approvati dal parlamento e questo ha provocato una serie di manifestazioni di protesta nel paese. Ma prima di diventare legge i testi necessitavano dell’approvazione del presidente.

I due testi su cui il presidente Duda ha deciso di porre il veto sono quelli che riguardano la sostituzione dei giudici della Corte suprema con membri nominati dal governo e quello sul Consiglio nazionale giudiziario.

Il tema delle riforme del governo di destra hanno provocato negli scorsi giorni uno scontro tra Polonia e Unione europea.