Me

È uscito un racconto di Tolkien rimasto inedito per 100 anni

Il racconto "Beren and Lúthien", scritto nel 1917, è disponibile nelle librerie britanniche e online. È stato curato dal figlio dello scrittore, morto nel 1972

Immagine di copertina

Quando nel 1955 un anziano professore di letteratura inglese pubblicò un libro in tre parti intitolato Il Signore degli Anelli, in pochi sapevano che la storia del fantasy sarebbe cambiata per sempre, e in pochi conoscevano J.R.R. Tolkien.

Oggi lo scrittore britannico, morto nel 1972, è considerato uno dei maggiori autori del genere in questione, capace di creare con la sua fantasia un intero universo come quello della Terra di mezzo.

Purtroppo l’ultimo libro pubblicato in vita da Tolkien fu proprio Il Signore degli Anelli, ma dopo la sua morte suo figlio Christopher ha continuato a curarne l’eredità letteraria pubblicando le sue opere inedite. 

L’ultimo capitolo di questa opera di pubblicazione postuma si è aggiunto il primo giugno, quando il racconto Beren and Lúthien, scritto nel 1917, cento anni fa, è comparso nelle librerie britanniche e in rete.

(La copertina del libro Beren and Lúthien. L’articolo continua dopo la foto)

In questo caso si tratta di una storia che i fan più affezionati dello scrittore conosceranno già, perché poi riadattata per essere inclusa nel Silmarillion, che qui viene però presentata nella sua versione originale.

Il libro viene venduto con le illustrazioni di Alan Lee, che ha vinto un Oscar per il suo lavoro di scenografo nella trilogia cinematografica tolkeniana firmata da Peter Jackson.

Tolkien aveva scritto la storia dopo essere tornato dalla prima guerra mondiale, e gli eventi narrati hanno luogo migliaia di anni prima degli eventi del Signore degli Anelli, con la storia d’amore tra Beren, un uomo, e Lúthien, un’elfa, per la quale Tolkien si ispirò a sua moglie Edith.

Ancora oggi, infatti, sulla tomba comune dei due a Oxford si possono leggere, oltre ai loro nomi, anche quelli di Beren e Lúthien.