Me

La bambina trascinata in acqua dal leone marino rischia una pericolosa infezione

La ragazzina ha riportato una ferita di 10 centimetri per il morso dell'animale che l'ha afferrata. Ora è stata trattata con un antibiotico

Immagine di copertina

Questa settimana si è diffuso un video che mostra un esemplare di leone marino afferrare con i denti e trascinare in un bacino d’acqua una bambina, prontamente salvata dal nonno. L’episodio è stato filmato per caso da uno studente vicino al molo di Steveston Fisherman, nella città canadese di Richmond.

Il 26 maggio i media hanno riportato che ora la bambina è stata trattata con l’antibiotico a causa del rischio di una pericolosa infezione. L’acquario di Vancouver ha detto di essere stato contattato dalla famiglia della ragazzina dopo che alcuni membri del personale avevano espresso preoccupazione sulla possibilità che la bambina potesse contrarre la “seal finger”, un’infezione che può portare ad amputazioni.

La bambina ha riportato una ferita di 10 centimetri quando l’animale l’ha afferrata. I batteri che vivono nelle bocche delle foche o dei leoni marini possono provocare dolore e infiammazione per gli esseri umani. Adesso la bambina è stata sottoposta al trattamento adeguato.

La famiglia ha smentito di aver lanciato del cibo al leone marino, anche se qualcuno vicino a loro lo stava facendo.

— LEGGI ANCHE: Perché questo leone marino ha trascinato una bambina in acqua

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus